Spotify: il distanziamento sociale finisce nelle playlist
(Spotify)
Spotify: il distanziamento sociale finisce nelle playlist
Tecnologia

Spotify: il distanziamento sociale finisce nelle playlist

La piattaforma di streaming musicale ha registrato non pochi cambiamenti degli italiani in questo periodo di quarantena, vanno molto i podcast di notizie e l'ascolto di contenuti per bambini

La piattaforma di streaming musicale ha registrato non pochi cambiamenti degli italiani in questo periodo di quarantena, vanno molto i podcast di notizie e l'ascolto di contenuti per bambini

Che la nostra vita con la quarantena forzata è cambiata ce ne siamo accorti tutti, ma alcune abitudini le abbiamo modificate senza accorgercene più di tanto. Una di queste riguarda l'ascolto della musica e a misurare i cambiamenti è Spotify, la più grande piattaforma di streaming del mondo che in questo periodo ha evidenziato non pochi elementi nuovi.

I nostri artisti preferiti continuano ad essere ascoltati ma la contingenza ha fatto crescere in modo significativo anche altri contenuti, soprattutto i podcast di notizie. Considerando l'aumento dell'interesse per i podcast di notizie, Spotify ha creato un hub dedicato al Covid-19 per aiutare gli utenti a trovare tutte le informazioni necessarie in un unico posto. Gli ascoltatori hanno controllato podcast come Coronavirus: Fact vs. Fiction (CNN), Coronavirus Global Update (BBC), and Don't Touch Your Face (Foreign Policy).

Singolare è stato anche l'aumento della musica che i genitori ascoltano insieme ai figli, non solo per trovare un'occasione di intrattenimento ma anche per placare le loro ansie. Spotify ha infatti registrato un aumento dello streaming dei contenuti di Kids & Family, in particolare della musica per aiutare i bambini a dormire: sia i brani dedicatati ai più piccoli, sia quella classica. Qui alcune delle migliori playlist e podcast per i bambini.

Si ascoltano anche i concerti live tenuti a distanza. Sono molti gli artisti che purtroppo hanno dovuto cancellare i loro eventi ma non hanno rinunciato a esibirsi per la gente a casa. Spotify ha notato che subito dopo i tanti concerti virtuali, i fan li cercano sulla piattaforma per trasmettere i loro brani in streaming, esattamente come succede dopo i concerti dal vivo. James Blake, Indigo Girls, Ben Gibbard, Chloe x Halle, Code Orange e Jewel sono solo alcuni dei tanti artisti che finora hanno visto un picco di streaming.

Un boom si registra anche per il genere "chill", la musica con atmosfera rilassante e performance acustiche, segno che gli utenti a casa cercano di alleggerire la tensione anche attraverso la musica. Ma funziona anche la musica nazional popolare che viene cantata dai balconi. Il 13 marzo Spotify in Italia ha registrato un aumento dell'820% della canzone Abbracciame, mentre il giorno seguente gli stream di Azzurro sono saliti di oltre il 715%. Tra gli artisti stranieri Don't Stand So Close to Me dei Police ha avuto un picco del 135% di streaming nelle ultime settimane.

Infine proprio per favorire l'ascolto pertinente di contenuti dedicati a questo particolare periodo, Spotify ha da poco lanciato il suo hub A Casa. Questo speciale contenitore rappresenta una destinazione unica per gli utenti che possono accedere alle playlist curate da Spotify e consigliate per alcune delle attività in casa, come la playlist Musica per Cucinare, i percorsi volti al benessere con le playlist Peaceful Meditation e Sunrise Yoga per la meditazione mattutina, oppure Ad Alta Intensità per un ottimo allenamento tra le mura di casa.

L'hub include anche strumenti utili per chi lavora da casa con playlist come Deep Focus, Lavorare da Casa e altro ancora. Tra i contenuti anche playlist motivazionali come Motivation Mix o quelle per affrontare le Pulizie di Casa con un certo ritmo.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti