Nothing Phone (1) è ufficiale e promette di dare una sterzata al settore smartphone
(Tuttoandroid))
Nothing Phone (1) è ufficiale e promette di dare una sterzata al settore smartphone
Smartphone e tablet

Nothing Phone (1) è ufficiale e promette di dare una sterzata al settore smartphone

La Rubrica - TuttoTech

Dopo settimane di indiscrezioni, anticipazioni (anche da parte dell’azienda stessa) e immagini teaser, finalmente è arrivato il momento di scoprire Nothing Phone (1). Specifiche tecniche, funzionalità, design, prezzi e data di uscita: tutto sul primo smartphone Android della giovanissima azienda tech fondata da Carl Pei (co-fondatore di OnePlus nel 2013) appena presentato ufficialmente.

Finalmente Nothing Phone (1): ecco specifiche tecniche, design e funzionalità

"Per troppo tempo i player del settore tecnologico si sono appoggiati alla ricerca e all'analisi come “stampelle” per realizzare prodotti freddi e poco entusiasmanti", ha dichiarato Carl Pei, CEO e co-fondatore di Nothing. "In Nothing seguiamo ciò che ci sembra giusto per dare il via a un cambiamento nel settore, concentrandoci sempre sull'offerta di un'ottima user experience, prima con Ear (1) e ora con il nostro prodotto più importante, Phone (1). Il nostro primo smartphone è l'espressione di un calore e di un entusiasmo che raramente si possono sperimentare nella tecnologia di oggi".

L’azienda tech fondata a fine 2020 lanciò il suo primo prodotto nell’estate 2021, ossia le cuffie wireless Nothing Ear (1). A distanza di un anno è il momento di accogliere il suo primo smartphone Android, denominato Nothing Phone (1), che offre specifiche tecniche di fascia medio-alta, un design originale e l’accattivante interfaccia Glyph.

Di cosa si tratta esattamente? Rappresenta secondo l’azienda un nuovo modo di comunicare che aiuta a ridurre il tempo trascorso davanti allo schermo: è un esclusivo schema luminoso composto da 900 LED che possono indicare chi sta chiamando, segnalare l’arrivo di una notifica, fornire lo stato della batteria e non solo. Si possono associare i contatti non solo a una suoneria specifica, ma anche a un modello Glyph unico, in modo da riconoscere subito se si tratta di una chiamata importante o meno.

I LED possono essere utilizzati come notifica luminosa nei momenti di relax, con suoneria silenziata, grazie all’apposita funzione Flip to Glyph. Inoltre, alla massima luminosità può essere utile per le foto con poca luce, illuminando i soggetti ravvicinati in modo delicato, quasi come un ring light portatile.

Per il resto lo smartphone presenta un retro trasparente con un design unico composto da più di 400 componenti, con un occhio all’ambiente: il telaio è in alluminio riciclato al 100%, mentre più del 50% dei componenti in plastica è realizzato con materiali bio o riciclati post-consumo. Entrambi i lati possono contare su un vetro Gorilla Glass 5 per resistere a graffi e urti.

Tra le specifiche tecniche di Nothing Phone (1) spicca il display OLED da 6,55 pollici a risoluzione Full-HD+ (2400 x 1080), che offre refresh rate fino a 120 Hz, 1200 nit di luminosità massima, 1 miliardo di colori e certificazione HDR10+. I bordi sono sottili, anche grazie all’integrazione della fotocamera anteriore in un piccolo foro, spostato sul lato sinistro (in alto), e sono simmetrici (una caratteristica piuttosto rara).

A bordo trova posto il SoC Qualcomm Snapdragon 778G+ a 6 nm, affiancato da 8 o 12 GB di RAM LPDDR5 e da 128 o 256 GB di memoria interna UFS 3.1. Il chipset è realizzato su misura per Nothing per includere sia la ricarica wireless (da 15 W) sia quella inversa (da 5 W), compatibile con le cuffie del marchio e altri prodotti. Restando in tema, la batteria è da 4500 mAh e garantisce secondo il produttore fino a 18 ore di utilizzo e due giorni di standby. Quando ciò non è sufficiente, entra in gioco la ricarica cablata da 33 W, in grado di far tornare al 50% della capacità in 30 minuti.

Per quanto riguarda il comparto fotografico, Nothing sostiene di preferire la qualità alla quantità e integra “solamente” tre sensori in tutto, di cui due nella parte posteriore. Sul retro è infatti presente una doppia fotocamera con sensore principale Sony IMX766 da 50 MP e sensore ultra-grandangolare Samsung JN1 da 50 MP, con doppia stabilizzazione dell'immagine e video a colori a 10 bit. Gli utenti possono contare su funzioni intelligenti come la "Modalità Notte" per gli scatti notturni e il "Rilevamento Scena" per la personalizzazione delle impostazioni in base alla situazione. Per selfie e videochiamate è disponibile il sensore Sony IMX471 da 16 MP, come detto integrato nello schermo attraverso un piccolo foro.

Ecco la scheda tecnica completa di Nothing Phone (1):

  • display OLED da 6,55 pollici Full-HD+ (2400 x 1080 pixel, 402 ppi) con refresh fino a 120 Hz, HDR10+ e 1200 nit di luminosità
  • SoC Qualcomm Snapdragon 778G+ a 6 nm octa core (1 Cortex A78 a 2,5 GHz, 3 A78 a 2,4 GHz e 4 A55 a 1,8 GHz)
  • 8 o 12 GB di RAM LPDDR5 e 128 o 256 GB di memoria interna UFS 3.1
  • doppia fotocamera posteriore con sensore principale Sony IMX766 da 50 MP (f/1.88) e ultra-grandangolare Samsung JN1 da 50 MP (f/2.2)
  • fotocamera anteriore Sony IMX471 da 16 MP (f/2.45)
  • connettività 5G NSA/SA, Wi-Fi 6 dual band, Bluetooth 5.2, NFC, GPS, GLONASS, BDS, Galileo, QZSS, porta USB Type-C
  • certificazione IP53, sensore d'impronte digitali integrato nello schermo, dual stereo speaker
  • batteria da 4500 mAh con ricarica rapida cablata da 33 W, wireless Qi da 15 W e inversa da 5 W
  • Android 12
  • dimensioni: 159,2 x 75,8 x 8,3 mm, peso di 193,5 g

Per quanto riguarda il software lo smartphone viene proposto con Nothing OS basato su Android 12, un sistema senza pesanti app preinstallate e zero doppioni per una maggiore leggerezza e fluidità: secondo l'azienda, hardware e software parlano un "unico linguaggio visivo", con widget, font, suoni e sfondi personalizzati, tutti progettati internamente. La promessa fatta dal produttore è quella di 3 anni di aggiornamenti di Android e 4 anni di patch di sicurezza (ogni 2 mesi).

Il sistema è capace di imparare le abitudini degli utenti e rilevare le loro app preferite, richiedendo energia dove è più necessaria. Le applicazioni più utilizzate si caricano più rapidamente, mentre le altre possono essere “congelate” per il risparmio energetico.

Il Nothing Ecosystem viene definito come la "casa di tutti i dispositivi tecnologici". Non serve più affidarsi a tante applicazioni separate: i prodotti di terze parti si possono controllare dalle impostazioni rapide dello smartphone. Tra i servizi integrati ci sono quelli Tesla, grazie ai quali è possibile sbloccare le porte dell'auto, accendere l'aria condizionata, visualizzare i chilometri percorsi e molto altro. Con la Galleria NFT è possibile visualizzare la collezione di NFT e tenere traccia dei floor price direttamente dalla schermata iniziale.

Prezzo d'uscita

  • 8-128 GB a 499 euro (solo nero)
  • 8-256 GB a 529 euro
  • 12-256 GB a 579 euro

Almeno inizialmente il nuovo smartphone sarà distribuito solo sul sito ufficiale nothing.tech, su Amazon.it, sul sito WINDTRE e presso gli store fisici dell’operatore (solo il modello 8-256 GB, in preordine dal 13 luglio 2022 con pagamento a rate di 10,99 euro al mese con un anticipo di 59€ e un risparmio complessivo di 120€ o in un'unica soluzione).

Info: tuttoandroid.net

I più letti