Missoni si unisce a ACBC per creare una sneaker «green»
Missoni si unisce a ACBC per creare una sneaker «green»
Accessori

Missoni si unisce a ACBC per creare una sneaker «green»

Prodotta con componenti ricavati dagli scarti di grano e riciclo di bottiglie di plastica, la nuova linea di calzature dimostra che il rispetto per l'ambiente e l'alta moda possono convivere con successo

«Finalmente abbiamo trovato un partner che vive la propria attività d’impresa nel rispetto autentico e totalizzante dei valori di sostenibilità». Con queste parole, Livio Proli, ceo di Missoni, ha annunciato una nuova partnership con ACBC (acronimo di Anything Can Be Changed), start-up meneghina esperta nella progettazione e nella produzione di calzature sostenibili.

Una collaborazione tutta italiana dove etica, estetica, innovazione e storia si fondono per dimostrare che alta moda e rispetto ambientale possono concretamente trovare un punto di incontro, arrivando alla creazione di un accessorio di grande sartoria nel rispetto del nostro pianeta.

La collezione di sneaker è caratterizzata da alcuni elementi iconici e inconfondibili della maison fondata da Ottavio e Rosita Missoni. La tomaia si colora così di tinte sgargianti con sovrapposizioni di fantasie e texture provenienti direttamente dall’archivio della casa di moda.



«Riuscire a esprimere a pieno la bellezza e la complessità che fanno di Missoni un colosso della moda, unico nel suo genere, è una delle sfide più stimolanti che abbiamo affrontato dall’inizio della nostra carriera. È dunque un vanto per noi essere stati scelti da un’eccellenza italiana nel mondo per sostenerla nella creazione della prima linea di sneakers sostenibili» ha affermato Gio Giacobbe, ceo di ACBC.

Grazie al know-how di ACBC - da sempre impegnato nello studio dei materiali, con un particolare focus sul rispetto dei criteri di sostenibilità - la sneaker in collaborazione con Missoni è realizzata completamente in Italia attraverso l’uso di componenti ricavati dagli scarti di grano e riciclo di bottiglie di plastica, garantendo così la circolarità della calzatura.

«Lavorando insieme con grande entusiasmo abbiamo spaziato senza limiti nella ricerca della migliore armonia tra gli stilemi di Missoni e la tecnologia eco-friendly di calzature Made in Italy che riflettono la nostra costante sensibilità verso i valori di bellezza, di stile e di qualità» ha proseguito Proli. «Siamo contenti di condividere con tutto il nostro pubblico questo progetto ricco di messaggi autentici e pienamente coerente con la cultura delle due aziende».

Ti potrebbe piacere anche

I più letti