5 per mille: i 50 enti che hanno ottenuto di più
5 per mille: i 50 enti che hanno ottenuto di più
Economia

5 per mille: i 50 enti che hanno ottenuto di più

Nel 2013 circa 17 milioni di italiani hanno destinato 390 milioni di euro a volontariato, ricerca scientifica, sanità e sport dilettantistico

È stato pubblicato dall'Agenzia delle entrate l'elenco degli enti finanziati nel 2013 direttamente da 17 milioni di italiani tramite il 5 per mille, pari al 55% di coloro che devono versare l'Irpef.

A contendersi i 390 milioni di euro sono stati in circa 49mila tra associazioni di volontariato, associazioni sportive dilettantistiche, comuni ed enti di ricerca sanitaria e ricerca scientifica. Ricordiamo che ogni ente beneficiario può essere inserito in più categorie. Ecco chi ha ricevuto di più nelle cinque categorie.

Volontariato

Nella categoria delle onlus ed enti del volontariato, al primo posto si piazza Emergency di Gino Strada con 11,9 milioni di euro (scelto da 424.006 italiani), seguito da Medici senza frontiere a 7,9 milioni (247.607 preferenze), Associazione italiana per la ricerca sul cancro a 6,8 milioni (294.851), Ail - Associazione italiana contro le leucemie, linfomi e mielomi a 5,3 milioni (315.930), Comitato italiano per l'Unicef a 5 milioni (192.719 preferenze), Lega del Filo d'oro a 3,7 milioni (132.040), Acli a 3,2 milioni (207.753 preferenze), Federazione nazionale delle associazioni auser di volontariato a 3,1 milioni (234.871), Fondazione dell'ospedale pediatrico A. Meyer a 3,1 milioni (135.910 preferenze), Save the children a 2,8 milioni (86.500 preferenze).

Ricerca scientifica

Nella categoria degli enti per la ricerca scientifica e dell'università, i dieci che hanno ricevuto di più sono: Associazione italiana per la ricerca sul cancro 34,3 milioni di euro (scelto da oltre 1 milioni di italiani), Fondazione italiana sclerosi multipla 3,4 milioni (105.049 preferenze), Fondazione Umberto Veronesi 2,5 milioni (62.122), Fondazione Telethon 1,2 milioni (39.287), Humanitas per la ricerca 995mila (26.649), Università Campus Bio - Medico di Roma 699mila (17.538), Ospedale San Raffaele 681mila (17.818), Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro 540mila (16.426), Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri 444mila (16.426), Politecnico di Milano 440mila (7.743).

Ricerca sanità

Nella categoria per la ricerca della sanità, i primi dieci sono: Associazione italiana per la ricerca sul cancro 13,5 milioni di euro (362.294 preferenze), Fondazioni piemontese per la ricerca sul cancro 6 milioni (165.638), Istituto europeo di oncologia 4,9 milioni (101.562), Ospedale San Raffaele 3,4 milioni (73.578), Istituto Giannina Gaslini 3 milioni (79.891), Centro di riferimento oncologico di Aviano 2,4 milioni (70.634), Fondazione Irccs Istituto Nazionale Tumori 1,8 mioioni (41.129), Ospedale Bambin Gesù regionale specializzato pediatria 1,1 milioni (27.919), Fondazione di religione e culto casa sollievo della sofferenza 1,1 milione (29.734), Istituto oncologico veneto 1 milione (26.284).

Comuni

Tra i Comuni, per le attività sociali, hanno ricevuto di più nel 2013: Roma 398mila euro (10.444 preferenze), Milano 297mila (6.869), Torino 155mila (5.188), Verona 71mila (2.544), Bologna 71mila (2.774), Genova 70mila (2.397), Napoli 66mila (2.397), Venezia 66mila (2.600), Firenze 64mila (2.038), Valdagno (Vicenza) 55.320 (3.031).

Sport

Tra le società sportive dilettantistiche riconosciute dal Coni e ammesse al beneficio, ai primi dieci posti per contributi ricevuti troviamo: Società sportiva Real Sito San Leucio di Caserta 38mila euro (1.309 preferenze), Associazione sportiva dilettantistia "Liberi tutti" di Agrigento 35mila (1.460), Polisportiva dilettanti Invicta Amagione di Agrigento 33 mila  (1.497), Us Junior Jesina Libertas di Jesi (Ancona) 30mila  (solo 6 preferenze), Associazione sportiva dilettantistica Centro Schuster di Milano 29mila (436), A.S.D.EN.D.A.S. di Caserta 27mila (1.611), AS.SO.RI. onlus di Foggia 26mila (892), Associazione sportiva dilettantistica pro - loco schermadi Modica (Ragusa) 23mila (880), Polisportiva Istituto Leone XIII di Milano 23mila (129) e Associazioone sportiva dilettantistica Volleyrò Casal de Pazzi di Roma 22mila (188).

Ti potrebbe piacere anche

I più letti