Bethesda Softworks
Videogiochi

The Elder Scrolls Online per console, 5 cose da sapere + 5 video

Ecco cosa bisogna conoscere sulla versione per PlayStation 4 e Xbox One

1 – Cos'è

Si tratta di un MMORPG, acronimo che sta per Massively Multiplayer Online Role-Playing. È quel genere di videogame che predispone un mondo di gioco online (in questo caso con ambientazione fantasy) e chiede ai giocatori di connettersi in Rete, creare il proprio personaggio e poi interagire con gli altri giocatori collegati, portando avanti missioni più o meno complesse.

The Elder Scrolls Online è uscito ad aprile 2014 per Pc, piattaforma tradizionale per questo genere di videogame. Oggi, 9 giugno 2015, arriva la versione per PlayStation 4 e Xbox One con il titolo The Elder Scrolls Online: Tamriel Unlimited.

2 – Niente sottoscrizione mensile

Quando uscì per Pc, The Elder Scrolls Online richiedeva il pagamento di una quota mensile per poter giocare, soluzione tutt'altro che infrequente nel caso dei MMORPG.

Molti giocatori però si lamentarono, soprattutto perché la prima versione del gioco uscì con parecchi bug e perché pagava pegno nel confronto diretto con la serie madre: Online (sviluppato da ZeniMax Online Studios) è infatti una sorta di spin-off della serie The Elder Scrolls, titoli action con elementi ruolistici che si giocano da soli e offline – e che sono sviluppati da Bethesda Game Studios.

The Elder Scrolls Online: Tamriel Unlimited conferma l'eliminazione della sottoscrizione mensile, cosa di cui già godono i possessori della versione per Pc. Include inoltre tutte le modifiche e patch rilasciate finora.

3 – L'ambientazione

Il mondo di gioco è il continente Tamriel, quello in cui si svolgono anche gli altri titoli della serie. È un mondo vasto, vario e molto ben realizzato: paesaggi, luci e animazioni hanno lasciato soddisfatti il pubblico e i critici che hanno preso in mano la versione per Pc. Le console di nuova generazione hanno le potenzialità per tenere alto il livello.

4 – Razze e classi

Come in ogni gioco di ruolo, grande attenzione è stata posta sulla possibilità di personalizzare il proprio personaggio, non solo in termini di vestiario ma anche per quanto riguarda l'appartenenza a una delle 10 razze disponibili (elfi, mezzelfi, orchi, eccetera) e a una delle 4 classi (dragonknight,sorcer, templar e nightblade).

5 – Trama

Gli eventi narrati appartengono all'universo di The Elder Scrolls, ma sono posizionati temporalmente in modo tale da non interagire direttamente con i fatti raccontati nei vari capitoli della saga.

Tutto comincia quando una misteriosa esplosione di energia arcana rende palese che la barriera tra il piano mortale di Nirn e quello malvagio di Oblivion si sta assottigliando. Fa tutto parte di un piano messo a punto da Molag Bal, principe del dominio e della schiavitù (appartenente a Oblivion). In seguito a questi eventi, tra le razze del piano di Nirn si formano tre alleanze, ognuna intenzionata a prendere il controllo della città imperiale e della torre d'oro bianco. Il giocatore appartiene a una di esse, a seconda della razza che sceglie per il proprio personaggio.

Ti potrebbe piacere anche