news

Attentato Tunisi: l'applauso per Akil, il cane poliziotto ucciso

Soldati e poliziotti sono in fila fuori dal Museo del Bardo. Ci sono pacche sulle spalle per gli uomini delle forze speciali che con il loro blitz hanno messo la parola fine all'attacco a Tunisi. Poi la folla si pare e parte l'applauso più lungo, caloroso sentito, quasi commosso. Sulla barella c'è un collega morto durante l'assalto, ucciso dai terroristi. Ma non è un collega qualunque; il suo nome è Akil, pastore tedesco, cane-poliziotto.  
Ti potrebbe piacere anche

I più letti