Lo studio di The Voice
Lo studio di The Voice
Musica

The Voice of Italy: il meglio dei primi live

Il primo appuntamento in diretta del talent di Rai Due è terminato e il pubblico da casa ha deciso chi premiare. Ospiti della serata i Saint Motel

La serata dal vivo

Finalmente ci siamo! La parte più interessante del programma di The Voice è arrivata. Dopo le Blind Auditions, le Battles e i Knockout, sono iniziati i live, dove a regnare è il giudizio del pubblico da casa. 

Dalla scorsa puntata erano rimasti cinque talenti per team. I cantanti della stessa squadra si sono sfidati tra di loro; i tre talenti più votati da casa hanno conquistato il posto per i prossimi live. I due artisti rimanenti, invece, si sono sottoposti al giudizio del proprio coach. 


I talenti che vedremo al prossimo live

Ecco l'elenco dei ragazzi che vedremo settimana prossima ai #LiveShow:

#teamfach: Aj Summers, Fabio Curto, Chiara Dello Iacovo e Sarah Jane Olog

#teamnoemi: Thomas Cheval, Keeniatta, Marianè e Andrea Orchi

#teamjax: Carola Campagna, Maurizio Di Cesare, Sara Vita Felline e Lele

#teampelù: Roberta Carrese, Marco De Vincentiis, Ira Green e Alessandra Salerno

I quattro talenti che quindi hanno lasciato il programma sono: Dany Petrarulo, Alessia Labate, Tekla e Tommaso Gregianin.

Ora ripercorriamo il meglio di questa puntata...

1. L'apertura dei coach

I primi live di The Voice of Italy si aprono con un'esibizione dal vivo dei coach che hanno presentato alcuni dei loro più grandi successi. Il modo migliore per aprire questa serata all'insegna della buona musica. 

2. Thomas Cheval e Aj Summers

Tra le esibizioni migliori della serata spiccano quelle di Thomas Cheval del #teamnoemi e di Aj Summers del #teamfach. Il primo ha cantato Addicted to you di Avicii in una particolare versione al pianoforte. Forse per la prima volta ha dimostrato una grande sicurezza sul palco; l'esibizione è perfetta, è senza sbavature. Il pubblico l'ha capito. Aj Summers propone invece Take a Look Around dei Limp Bizkit, un brano sicuramente non scontato che però regala emozioni. L'esibizione è divertente e ha un sapore decisamente internazionale. 

3. Carola Campagna e Sara Vita Felline

Entrambe le cantanti appartengono al #teamjax. Carola ha compiuto proprio questa settimana diciotto anni, e rimane il gioiello più puro e prezioso della squadra. Canta All'alba sorgerò (colonna sonora del film d'animazione Frozen) e lo studio di The Voice si trasforma in un grande cartone animato fatto di fate e misteriose magie. La purezza e la precisione della sua voce conquistano il pubblico in studio e a casa. Sara Vita Felline, invece, scopre la sua sensualità e propone Kobra di Donatella Rettore. In poche parole: è una vera e propria forza della natura. E la credibilità con cui canta sconvolge anche il suo coach, J-Ax.

4. Maurizio di Cesare e Alessandra Salerno

Maurizio di Cesare appartiene al #teamjax, Alessandra Salerno al #teampelù. Il primo di questi ha cantato Animals dei Maroon 5. Una vera bomba sul palco di The Voice. Le capacità vocali di Maurizio sono davvero sconvolgenti e in alcuni punti la sua voce è davvero simile a quella del frontman del gruppo pop rock statunitense. Un elemento positivo ma rischioso: al prossimo live Maurizio di Cesare dovrà dimostrare ancora più personalità. Alessandra Salerno, invece, propone Diamante di Zucchero. Sempre in compagnia del suo immancabile autoharp, ne ricava un'esibizione particolare e sentita. 

5. I Saint Motel e il tatuaggio a Francesco Facchinetti

Un momento del tatuaggio "dal vivo" a Facchinetti Un momento del tatuaggio "dal vivo" a Facchinetti

Durante la puntata, il conduttore Federico Russo lancia una sfida a colpa di tweet tra Francesco Facchinetti e J-Ax, vinta - secondo la volontà del "popolo della rete" - dal rapper. #TatuaggioFra è tra gli hashtag più twittati e Facchinetti Jr. non ha scelta: deve farsi tatuare "I LOVE J-AX". Il tutto mentre i superospiti della serata, i Saint Motel, cantavano un medley di My Type e Cold Cold Man (insieme ad alcuni talenti di The Voice). In pochi minuti l'opera d'arte è terminata e il tatuatore lascia impresso nella mente (e sulla pelle) di Francesco Facchinetti il ricordo di questo primo intenso live

Ti potrebbe piacere anche

I più letti