X Factor 9 Leonardo e Mika
Televisione

X Factor 9, Leonardo: "Grazie Mika per quel regalo speciale"

"Sono uscito ma accetto senza remore il giudizio del pubblico", dice

Un fiume in piena. Non c’è definizione migliore per descrivere Leonardo Dragusin, il 18enne della squadra di Mika che ieri sera ha dovuto lasciare lo show, dopo l’eliminazione lampo in apertura della nona puntata di X Factor. Il parrucchiere veneto di origine rumen, è un entusiasta e nemmeno la stanchezza per la notte insonne lo scalfisce più di tanto: ha voglia di raccontare, di raccontarsi, di spiegare a tutti che in fondo si è solo chiuso il primo capitolo e che il suo percorso nella musica è appena iniziato. Con quella voce, che alle Audizioni ha conquistato tutti e quattro i giudici, di cose da dire ne ha parecchie e lui, come spiega a Panorama.it, ha tutta l’intenzione di farlo. Con un grande sogno: diventare una grande star e riempire gli stadi.

Leonardo, eri uno dei possibili vincitori e invece alla quinta puntata hai dovuto lasciare lo show. Come te lo sei spiegato?

Forse doveva andare così: le cose non succedono per caso ed io accetto senza remore il giudizio del pubblico. Tutta quest’esperienza è stata un grandissimo insegnamento a livello umano e professionale.

Che effetto fa ritrovarsi, a 18 anni, sul palco di uno dei più importanti talent show europei?

L’emozione è enorme e confesso che c’è stato un momento in cui mi sono sentito piccolo piccolo, quasi sopraffatto. Ma è stata un’esperienza grandiosa. La rifarei altre mille volte.

Alle Audizioni hai conquistato tutti, però ieri qualcosa si è inceppato e alla prima manche sei uscito…

Dal mio punto di vista ha funzionato tutto. Non ho rimpianti o rimorsi. Anche All of me di John Legend, il pezzo che Mika ha proposto per farmi cantare nella prima manche è stato azzeccato.

Che giudice è stato per te Mika?

Il migliore possibile. C’è stato un momento in cui mi ha fatto un regalo speciale, una copia de Il piccolo principe, con una dedica che mi ha davvero colpito. Mi ha fatto capire che devo stare nel mio mondo, brutto o bello che sia: se provo a uscire da lì, perdo di forza, se ci resto, vivo davvero. È stato un bellissimo insegnamento.

Se dovessi darti un obiettivo a medio termine, artisticamente parlando cosa vorresti fare?

Lavorare sul mio inedito. Il mio obiettivo è ambizioso: voglio continuare a cantare perché durante X Factor ho capito che la mia voce fa emozionare il pubblico e penso che sia una dote che non posso sprecare. Magari un giorno riempirò gli stadi.

Il tuo pronostico per la vittoria?

È difficilissimo fare previsioni. Io sarei tanto felice se vincesse Enrica

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti