Gabriele Esposito X Factor 11
Televisione

X Factor 11, Gabriele Esposito: "Manuel Agnelli, mi hai deluso"

Intervista all'eliminato della quinta puntata di X Factor 11. Salva Rita Bellanza, Fedez perde un altro componente di squadra e litiga con Agnelli

Il tilt della discordia è stato il vero protagonista della quinta puntata di X Factor 11, andata in onda il 23 novembre. Lasciare decidere al pubblico o assumersi le proprie responsabilità, è questo il dilemma per i giudici del talent show di Sky Uno: poche idee ma confuse e così, al momento del ballottaggio per la salvezza tra Gabriele Esposito e Rita Bellanza, è andata in scena la clamorosa lite tra Manuel Agnelli e Fedez, con tanto di strascico durante lo StraFactor. Il motivo? Il rapper ha chiesto di andare al tilt, Agnelli inizialmente ha accetto poi invece ha preferito salvare la Bellanza, decretando con Mara Maionchi l’eliminazione del cantante del team di Fedez. Ecco cosa ne pensa Gabriele, intervistato da Panorama.it dopo una notte di lacrime e sogni (quasi) infranti.

Sul palco grandi sorrisi, dietro le quinte lacrime amare. Come stai adesso Gabriele?

È stata una botta fortissima. Al momento dell’eliminazione, sul palco, ho ripensato solo ai bei momenti che ho vissuto a X Factor ma appena dietro le quinte sono scoppiato in lacrime: è stata la serata in cui ho pianto di più in vita mia. Ora sto meglio ma sono scosso.

L’onda lunga delle polemiche ti ha travolto?

Le polemiche ci sono sempre state e l’importante è metabolizzarle il più possibile. Io sono sincero: ci sono rimasto male perché non mi aspettavo di uscire così presto.

Fedez ha invocato il Tilt, gli altri colleghi – forse per strategia – non l’hanno seguito. Eri d’accordo con lui?

Ha ragione Fedez e lo avrei sostenuto anche se non mi fossi trovato al ballottaggio. Doveva essere il pubblico a decidere, soprattutto in una puntata cruciale come quella in cui ci siamo esibiti con i nostri inediti. Non mi è piaciuta per niente la scelta di Manuel Agnelli, mi ha deluso.

Se fosse entrato in gioco il televoto, ti saresti salvato?

Mi sarei salvato, senza dubbio. Ho visto anche il sondaggio che è stato fatto in tempo reale sui social in cui la mia vittoria contro Rita Bellanza era schiacciante.

Meritavi di restare più di lei?

Abbiamo due voci e due storie diverse. La competizione non l’ho vissuta benissimo, perché per me la musica è più condivisione che altro. Bisognerebbe chiedere al pubblico che cosa ne pensa.

Fedez che ti ha detto dopo la puntata? Collaborerete?

Non ho avuto modo di incontrare Fedez: volevo raggiungerlo in camerino ma mi hanno detto che era molto arrabbiato e che era meglio evitare. Spero di aver modo di rivederlo e di potergli parlare. Non abbiamo mai affrontato il tema collaborazione, anche se più volte mi ha detto di essere contento del mio inedito. Sono sicuro che ci incontreremo e se m’invita al suo matrimonio ci vado volentieri…anche per cantare (dice ridendo).

“Nessuno può distogliermi dai miei sogni” è una delle tue frasi-mantra. Ti sei tolto qualche sfizio a X Factor?

Tutto il mio percorso è stato incredibile e presentare l’inedito qualcosa di unico. Poi i veri sogni per me sono fuori da X Factor: ora mi sento più vicino a realizzarli, anche se so che sarà un viaggio lunghissimo. Il talent è uno snodo di passaggio, adesso si guarda avanti.

Il prossimo snodo, allora, qual è?

Mi sono appena diplomato e in attesa di iscrivermi all’università, dedicherò alla musica tutto il prossimo anno. In generale io voglio fare questo, voglio realizzarmi. I talent non sono l’unica strada: guardo all’estero, ho contatti anche fuori dall’Italia e sono pronto a farmi il culo per crescere: X Factor mi ha insegnato che non esiste un altro modo per migliorare se non quello di lavorare senza sosta.


 

Oltre all’inedito, hai altri brani pronti?

Sì e ci sto già lavorando. Ho le idee chiare, non ci voglio mettere due anni a partorire un disco.

A proposito d’inediti, quello di Camille Cabaltera è in classifica su iTunes nonostante sia stata eliminata la scorsa settimana. Che effetto ti fa?

Sono contento per Camille, perché se lo merita: è un talento pazzesco e non mi stupisce che la gente si sia incazzata per la sua uscita, la scorsa settimana. Penso ci sia un effetto curiosità che ha spinto la gente a scaricare il brano.

Domanda d’obbligo: chi vince X Factor 11?

I Måneskin o Samuel. Io voglio bene a tutti, però mi piacerebbe se vincesse Samuel: sarebbe un successo per Fedez e la nostra squadra.

Ultima curiosità: Arisa, che lo scorso anno ti eliminò ai Bootcamp, l’hai più sentita?

No, magari Arisa mi ha scritto un messaggio via Instagram e mi è sfuggito. In ogni caso la mia rivincita me la sono presa: presentare il mio inedito è stata una gran bella soddisfazione.

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Sky Q: come funziona e quanto costa

Un decoder tutto nuovo e una serie di risorse evolute per migliorare l’esperienza di visione. Il prezzo? Dipende dai gradi di anzianità dell'abbonamento

Commenti