Televisione

Uomini e Donne: addio a Giampiero Beranzoli, protagonista del trono over

Scomparso prematuramente a 67 anni, era uno dei volti della prima edizione del trono over

Giampiero Beranzoli

Ecco la foto postata dall'uomo agli inizi di dicembre sulla sua pagina Facebook – Credits: (Facebook)

Si è appresa in queste ore la notizia della morte di Giampiero Beranzoli, uno dei protagonisti della prima edizione del Trono Over di Uomini e Donne. L’uomo è scomparso prematuramente qualche giorno fa e ancora non si conoscono le cause del decesso: aveva 67 anni e d è ricordato da tutti come il "tronista gentiluomo".

IL COMMIATO DEI “COLLEGHI”. La conferma ufficiale è arrivata attraverso i social network, dopo che due degli attuali protagonisti del programma di Maria De Filippi hanno salutato con affetto e dolore l’amico dalle loro pagine Facebook. “Lutto per Giampiero Beranzoli, prima edizione Uomini e donne over. Riposa in pax”, ha scritto nelle scorse ore Giuliano Giuliani, nel cast dei corteggiatori over da diverse edizioni. Listata a lutto anche la pagina di Guido Soldati: “Un ex partecipante del trono over purtroppo è volato in cielo. Noi come pagina ufficiale di Guido del trono over abbracciamo la famiglia in questo grande dolore e lo vogliamo ricordare cosi. r.i.p”. Anche Barbara De Santi ha voluto salutare l’amico, che agli inizi di dicembre aveva postato su Facebook una sua foto che lo ritrae abbracciato all'attuale compagna: “Nooo, Giampiero! Ti avevo detto che ti aspettavamo tutti per festeggiar il Natale”. Amato e stimato da tutti, in trasmissione Giampiero Beranzoli si era sempre distinto per i modi cordiali e galanti.

L’ADDIO A GIUSEPPE E ANTONELLO. Non è il primo lutto che colpisce la “grande famiglia” di Uomini e Donne. Proprio un anno fa, a dicembre, morì Giuseppe Grieco: l’arzillo novantenne scrisse a C’è posta per te per ritrovare un suo vecchio amore e Maria De Filippi, ispirata dalla sua storia, s’inventò il trono over. Nel 2008 morì invece di Antonello Zara: l’ex tronista perse la vita a 31 anni a causa di un incidente in Costa Smeralda e la tragedia fece parecchio clamore poiché il giovane fu falciato da un’auto che sfrecciava contromano. Da anni la famiglia del ragazzo è in prima fila nella battaglia per l’introduzione del reato di omicidio stradale nel codice della strada.

© Riproduzione Riservata

Commenti