TV Zoom

Ascolti 2/2: la "vera" prima dell’Isola al 26,87%

L’adventure reality di Canale 5 visto da 5,5 milioni di spettatori

000 cecilia-rodriguez-isola-dei-famosi-2015-4

tvzoom

-

Alla prima puntata intera de L’Isola dei Famosi è emerso quello che era naturale e prevedibile emergesse. Che senza i limiti imposti al programma dalla trasmissione sul servizio il pubblico, il format si presta naturalmente a promettere molto sul piano delle licenziosità, salvo poi giocare ad accontentare dispettosamente la domanda voyeristica sollecitata. Ieri il secondo appuntamento con L’Isola dei famosi – dopo che all’esordio aveva raccolto 6,275 milioni e 20,66% nella versione short - si è fermato a 5,533 milioni e 26,87%, che però si può comunque considerare un ottimo risultato vista la durata sterminata del programma e le audience radunate nel finale. Un risultato tutto sommato in linea con quelle che erano le attese lecite.  Anche ieri cioè si è avuta la conferma che non era sbagliato prevedere per L’Isola dei famosi un risultato in linea con quello fatto registrare dalle due puntate speciali di Le Iene presentano Scherzi a Parte (6,477 milioni e 26,97% di share  all’esordio e 5,834 milioni e 24,53% alla seconda puntata). Il programma ha inseminato già nella prima puntata ‘vera’ tanti inneschi drammatico spettacolari molto ‘social’. È vero che c’è stato il ritiro di Catherine Spaak, ma l’impianto che prevede una spiaggia goduriosa dove si sono provvisoriamente andati ad installare Alex Belli, Fanny Neguesha e Pierluigi Diaco, una adamitica con Brice Martinez e Cecilia Rodriguez, e la terza standard dove gli altri hanno cominciato ad adattarsi alle durezze e alle rinunce con in nomination Valerio Scanu e Patrizio Oliva, promettono sviluppi narrativi interessanti. Ha tutto sommato retto bene la concorrenza di Alessia Marcuzzi  e soci Rai 1, con la miniserie Con il sole negli occhi, con Laura Morante e Lina Sastri, attestatasi a 4,693 milioni di spettatori e il 16,54% di share, mentre ha inevitabilmente sofferto la concorrenza di genere e di target Boss in incognito, calato di 400 mila e passa spettatori a quota 2,108 milioni di spettatori e 7,32% di share. Nella sfida tra Italia 1 e Rai 3 ha avuto la meglio la prima (Shadow Man – Il triangolo del terrore, con Steven Seagal, ha conquistato 1,847 milioni di spettatori e 6,37% di share mentre Alberto Angela è calato a 1,5 milioni e 5,4%). Dei due talk politici, infine, è stato QuintaColonna a reggere meglio l’urto dei naufraghi, conquistando 1,244 milioni di spettatori e 5,17% di share, mentre Piazzapulita ne ha conseguiti solo 873 mila con il 3,78%, con Paolo Del Debbio ancora una volta molto più reattivo e accogliente (i cambi canale) in seconda serata.

Tra i titoli in evidenza, su SkyCinema 1 la prima tv di Grand Hotel Budapest, con Ralph Fiennes, Tony Revolori, Owen Wilson, Bill Murray, Tilda Swinton, Adrien Brody, Saoirse Ronan, Edward Norton, Willem Dafoe, Harvey Keitel, Jeff Goldblum, Jude Law, ha riscosso ben 561 mila spettatori. Su Fox Crime gli episodi 11 e 12 dell’undicesima stagione di Ncis hanno totalizzato 227 mila e 283 mila spettatori. Tra le minigeneraliste free su La 5 per Qualcosa di cui sparlare ha totalizzato 474 mila spettatori e 1,67%; su Iris Presunto Innocente ha riscosso 330 mila spettatori e l’1,2% di share; su Rai Movie la pellicola Sotto il sole rovente ha conquistato 562 mila spettatori l’1,89% di share, su Rai 4 The Eagle ha ottenuto 579 mila spettatori ed il 2,02% di share. Su Cielo Cat 8 Tempesta Solare ha riscosso 392 mila spettatori e l’1,4%.

© Riproduzione Riservata

Commenti