Ascolti 19/2: Fazio sprofonda nella seconda serata

Il festival perde 3,7 milioni di spettatori rispetto al 2013

tvzoom

-

Fabio Fazio ha ottenuto solo 7,7 milioni e il 33,95% di share. Perdere 3,7 milioni nel confronto con la seconda prova del suo stesso Sanremo del 2013 certifica il flop. Non c’è Champions League che tenga. E le motivazioni che vengono in testa per motivare il calo sono tante.

È vero, per esempio, che Claudio Baglioni non andava al Festival di Sanremo da una “trentina d’anni”, come si è premurato di specificare Fazio presentandolo; ma è vero pure che avendo già fatto coppia con il presentatore in trasmissioni di successo ed essendo stato ospite frequente di Che Tempo che fa, Baglioni non si poteva di certo considerare una novità emozionante neanche per il pubblico che non segue sempre la terza rete.

E’ vero, poi, che Franca Valeri è la madre di tutte le comiche intelligenti della tv italiana, Luciana Littizzetto compresa, ma questo non vuol dire automaticamente che la sua presenza sul palco emozioni il pubblico del nuovo millennio quanto l’artista torinese che s’identifica con lei.

Per capire bene quanto il calcio abbia ieri nociuto al Festival di Sanremo va fatta una somma: ai 5,5 milioni raccolti in chiaro su Canale 5 con Milan-Atletico Madrid vanno aggiunti anche gli ascolti che la Champions League ha incamerato sulle pay tv, complessivamente quasi 2 milioni ulteriori e uno share del 6,35%.

In tema Champions League pay, in prima serata Sky con le due partite in agenda ha ottenuto 1,205 milioni di spettatori ed il 3,94% di share, con Milan-Atletico Madrid a 890 mila spettatori e il 2,91%, Diretta Gol a 264 mila e 0,87% e con Arsenal-Bayern Monaco a 51 mila e 0,17% di share.

Su Premium Calcio le partite di andata degli ottavi di finale hanno realizzato un ascolto complessivo di 731 mila spettatori e il 2,41% di share, con il match Milan-Atletico Madrid a 501.000 spettatori e l'1.65% di share. 

(www.tvzoom.it )

© Riproduzione Riservata

Commenti