Tú Sí que vales, dopo Emma è Mara Venier il quarto giudice
Ufficio Stampa
Tú Sí que vales, dopo Emma è Mara Venier il quarto giudice
Televisione

Tú Sí que vales, dopo Emma è Mara Venier il quarto giudice

La conduttrice è il giurato popolare della terza puntata dello show di Canale 5

Dopo Emma Marrone, tocca a Mara Venier sedere sulla poltrona di quarto giudice di Tú Sí que vales. Un ruolo, quello di giurato popolare, che ben si addice alla regina dei salotti tivù ultra pop: a poche settimane della bella intervista rilasciata a Silvia Toffanin nello studio di Verissimo - bella empatia tra le due, bella chiacchierata con una Venier che si è aperta e commossa raccontando lati inediti di sé e il momento difficile che vive a causa della malattia della madre - la bionda conduttrice torna dunque su Canale 5.

Tú Sí que vales, che ascolti!

Dopo l'impasse dalla prima puntata, il nuovo show del sabato sera dell'ammiraglia di Mediaset ha rimontato su Ballando con le stelle incassando 4 milioni 543 mila spettatori contro i 4 milioni 198 di Milly Carlucci. Intanto sale la curiosità riguardo ai nuovi talenti di Tú Sí que vales e le loro esibizioni. A giudicarli saranno Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudi Zerbi, insieme al quarto giudice Mara Venier: tocca a loro valutarli e scandire il tempo attraverso la clessidra, elemento scenico portante dello show. Attraverso la “bacchetta magica”, potranno aumentare o diminuire il tempo di ogni performance facendo passare alla fase successiva le esibizioni che lo meritano davvero.

L'esibizione di Emma

Sul web intanto continua a fare il pieno di visualizzazioni il video dell'incontro, sul palco dello show, tra Belén Rogriguez ed Emma Marrone (giudice popolare della scorsa puntata), quasi una pace pubblica dopo gli scontri passati. La cantante salentina si è anche esibita suonando per qualche minuto le percussioni, pungolata da Rudy Zerbi e Gerry Scotti che le ha chiesto di "cassonare" per qualche istante: Emma non si è sottratta e ha "duettato" con uno dei concorrenti, dimostrando di non cavarsela affatto male.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti