Fabiana Scarica Top Chef Italia 2017
Televisione

Fabiana Scarica ha vinto Top Chef Italia 2017

La 28enne di Vico Equense si è imposta incassando 50 mila euro di premio. Allo sprint finale Fabiana Scarica ha battuto la super favorita Victoire Gouloubi

È Fabiana Scarica la vincitrice di Top Chef Italia 2017. I tele-fornelli del canale Nove hanno incoronato giovedì 9 novembre il trionfatore del talent cooking show che, giunto alla seconda edizione, si conferma uno dei prodotti migliori in onda sul piccolo schermo in questo momento. Ecco chi "Faby", la 28enne di Vico Equense che ha conquistato i giudici.

Top Chef Italia 2, ha vinto Fabiana Scarica

Adrenalina, grande abilità culinaria, un cast fortissimo e un confenzionamento impeccabile. Sono questi gli ingredienti base di Top Chef Italia, un gioiellino televisivo che forse il canale Nove non ha ancora valorizzato a dovere. In due stagioni mai una sbavatura, montaggio serrato, concorrenti forti, una giuria chirurgica e senza eccessi da chef-star: insomma, i margini per farlo crescere ci sono tutti e poco importa che sia ancora di nicchia. Resta un anti-MasterChef impeccabile, grazie all'abilità produttiva di Magnolia, che meriterebbe un po' di successo in più.

In attesa di vederlo decollare, magari con una terza stagione ancora più incisiva, la finale ha visto trionfare Fabiana Scarica che ha incassato un premio da 50 mila euro, battendo all'ultimo piatto la super favorita Victoire Gouloubi e Luca Natalini. Ad incoronarla sono stati i tre giudici Annie Féolde (3* stelle Michelin), Giuliano Baldessari (1* stella Michelin) e Mauro Colagreco (2* stelle Michelin).

Fabiana Scarica, la cucina come gesto di responsabilità

Da Vico Equense con furore, Fabiana Scarica è una napoletana orgogliosa delle proprie origini. Si avvicina all’arte culinaria appena quindicenne, quando inizia a preparare le prime pappe per la figlia appena nata. Vive la cucina come un gesto di responsabilità, ha frequentato l'Alma e lavorato al Quisisana, alla Torre del Saracino e da Don Alfonso. Nel 2015 apre il suo ristorante “Villa Chiara”, dove propone una cucina essenziale e e stagionale. I riconoscimenti arrivano subito ma lei non si adagia e continua a coltivare l'esigenza di alzare l’asticella.


 

Victoire Gouloubi, la super favorita è arrivata seconda

Victoire Gouloubi ha perso per un soffio, piazzandosi al secondo posto. Vive a Sesto San Giovanni e ha una profonda passione per la cucina, nata durante la guerra in Congo quando preparava da mangiare per i suoi 19 fratelli. Non ancora ventenne arriva in Italia piena di sogni e speranze, studia Giurisprudenza, ma abbandona gli studi per iscirversi ad una scuola di cucina. Ha lavorato in diversi ristoranti prestigiosi fino a diventare Executive Chef a soli 25 anni.

Il suo nome risulta tra gli chef emergenti nel 2015 e la sua cucina viene definita da Massimo Bottura “biodiversamente contaminata”. Mamma single, attualmente Executive Chef dell’hotel “Mirtillo Rosso” di Alagna, Victoire porta avanti la sua idea di integrazione in cucina che sappia unire diverse culture culinarie.

Luca Natalini, il sogno di una cucina stellata

Ambizioso, ironico e immanorato delle donne. Dopo essersi diplomato alla scuola Alma di Gualtiero Marchesi, Luca Natalini decide di inseguire il suo sogno fino in Russia, dove lavora cinque giorni a settimana, volando poi di nuovo in Italia per gestire il suo ristorante “La Taverna di Bacco” a Nettuno. Molto attento all’estetica dei piatti, è arrivato tra i 10 finalisti del concorso Barilla 2016 e S. Pellegrino Young Chef 2016 (in Russia) e 2017 (in Italia). Sogna di diventare un business man della cucina, da proprietario di una catena di ristoranti.

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti