Anche le icone scivolano. Metaforicamente s’intende, com’è capitato ieri sera a Raffaella Carrà, cui è toccato (seppur non intenzionalmente) dare una sferzata alla seconda puntata dei Live di The Voice 4 con una gaffe di quelle indimenticabili. Tutta colpa di una canzone di Bob Dylan e di un autore probabilmente un po’ distratto, che ha rifilato una clamorosa sola – intesa come fregatura – inducendo l’icona delle icone in errore. Nel frattempo ai dodici talenti in gara è toccato mordere il palco per riuscire a conquistare il giudizio inappellabile del pubblico e poi sperare nel ripescaggio in extremis dei giudici. Ma solo in otto sono passati in semifinale che, svela Federico Russo, andrà in onda lunedì 16 maggio per evitare lo scontro con Amici

The Voice 4, i talenti verso la semifinale

Tocca al #teamCarrà aprire la puntata e i primi a fare incetta di complimenti sono Samuel Pietrasanta e Beatrice Ferrantino. Quest’ultima è molto migliorata rispetto al debutto ed Emis Killa coglie la palla al balzo per sottolinearlo: “Ogni volta fa un passo in più”, spiega supportato da Dolcenera, secondo cui è diventata persino più femminile. “È sbocciata come un fiore a primavera”, chiosa la Carrà, ma il loro entusiasmo non contagia il pubblico che manda dritta in semifinale Tanya Borgese con una decisione discutibile visto il talento degli avversari. 

Charles conquista Emis Killa

A infiammare lo studio ci pensa poi la squadra di Killa con Roberta Nasti, Frances Ascione e Charles Kablan. Quest’ultimo è uno dei veri talenti di questa edizione e lo ribadisce – nonostante qualche sbavatura nell’intonazione – con una performance applauditissima. “Charles è ipnotico, lascia il segno e riempie lo studio. Grazie per avermi scelto”, commenta soddisfatto il rapper. Il primo semifinalista del suo team è proprio Kablan che, premiato anche questa settimana dal pubblico, si attesta come uno dei concorrenti più temibili di questa edizione. 

La gaffe di Raffaella Carrà su Bob Dylan

Una delle sfide più interessanti della puntata è quella tra Alice Paba, Giorgia Alò e Joe Croci, “alunni” di Dolcenera molti diversi tra di loro ma accomunati da “una sana follia”, come dice la loro mentore. Il vero brivido della serata lo regala però Raffaella Carrà, che cita una frase di Bob Dylan dopo l’esibizione di Croci. “Oggi sono 35 anni che è morto Dylan”, commenta la coach scivolando su una gaffe clamorosa - visto che Dylan è vivissimo e lotta con noi – confondendosi con Marley (di cui ieri era l'anniversario della morte). In studio cala il gelo, Killa corre ad abbracciarla e a stemperare la tensione ci pensa Alessandra Angeli (nettamente meno ingessata rispetto alla scorsa settimana, ci delizia con la sua ironia): “Se la Carrà dice che sei morto, ti allunga la vita di 35 anni”. Al netto della gaffe, vince Alice Paba, spinta dalla una splendida interpretazione di It's Oh So Quietdi Bjork. 

L’ex di Amici 14 ancora in gara

Chiude la carrellata il team di Max Pezzali con un Elya Zambolin in gran forma. Il bello (che balla) di questa edizione, regge la scena, piace al pubblico femminile e Dolcenera scivola vezzosa nel gossip lasciandosi sfuggire che tra il concorrente ed Edith Brinca, eliminata qualche puntata fa, c’è stato del tenero. Chiacchiericcio a parte, l’ex concorrente di Amici 14 strappa a Davide Carbone e ai coloratissimi iWolf, dagli anni ’80 con furore, l’accesso alla semifinale.

I quattro ripescati del #LiveShow

Sul finale di puntata, la responsabilità torna nelle mani dei coach. A cominciare da Dolcenera che scommette sul 16enne Joe Croci a discapito di Giorgia Alò – che definisce “la bianca dalla voce nera” - per la quale svela di avere già scritto un brano. Max Pezzali si confronta con due mondi diversi, quello degli iWolf e di Davide Carbone, e per la semifinale opta per il folclore e del carisma del duo foggiano. Per il ripescaggio la Carrà si gioca la carta dell’ironia e commenta: “Ho allungato la vita a Bob Dylan, ora voglio allungare la gara a Samuel Pietrasanta”. L’ultima sofferta eliminazione è quella di Killa, che rinuncia a Roberta Nasti e punta tutto su Frances Ascione.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti