semifinalisti
Televisione

The Voice 3: ecco chi sono i quattro finalisti

In finale Roberta Carrese, Thomas Cheval, Carola Campagna e Fabio Curto

 

Dopo tredici puntate, la lunga scrematura di talenti iniziata con le Blind Audition è arrivata al termine e la semifinale di The Voice of Italy ha decretato ieri sera i finalisti della terza edizione del talent di Rai Due. Uno scontro all’ultima performance tra gli otto aspiranti cantanti che, in apertura di puntata, si sono esibiti con il dj e producer Robin Schulz.

La prima finalista 

Tutta al femminile la prima sfida della serata, che ha coinvolto il team di Piero Pelù con Roberta Carrese e Ira Green, le “mie ragazzacce”, come le definisce il coach. Le due cantanti si sfidano prima a colpi di cover, poi sfoderano i loro inediti. “Li rappresentano, sono canzoni scritte su di loro”, spiega il conduttore Federico Russo: attraverso il contest The story of my life, gli otto semifinalisti hanno infatti potuto preparare un brano che racconta sfumature delle loro vite e dei loro sentimenti. “Nella vostra diversità avete una valenza artistica e umana uguale” spiega Pelù che vorrebbe assegnare ad entrambe 50 punti: il regolamento però non lo consente e il rocker concede 60 punti a Ira Green (e lo studio rumoreggia). Poi, a sorpresa, il pubblico ribalta il verdetto del coach e manda in finale Roberta Carrese.

Sfida tra voci e storie

Tocca poi al 17enne Thomas Cheval e a Keeniatta del team di Noemi salire sul palco e portare in dote due storie e due voci molto diverse. La prima a esibirsi è Keeniatta, che raccoglie i commenti positivi di tutti i giudici, a partire dalla sua coach: “Lei è fortissima, è una grande diva”, spiega. Thomas affronta Someone like you di Adele e strappa il sostegno convinto di Roby Facchinetti: “È un talento purosangue, anche in questo brano non ha sbagliato una nota”, commenta. Poi cantano gli inediti – quello di Thomas è scritto da Alex Pani, nipote di Mina – e prima del verdetto si esibiscono con quel gran talento di Jason Derulo. La coach assegna i 60 punti a Thomas Cheval – “è un piccolo fiore che è sbocciato” – e questa volta il pubblico conferma la decisione del giudice. La diva Keeniatta lascia lo show. “Ma mi piacerebbe che lavorassi con me nel prossimo album, con un duetto”, le dice a sorpresa Noemi.

J-Ax e il sogno di Carola

Uno degli scontri più attesi era quello tra Carola Campagna e Sara Vita Felline e alla fine regala una sorpresa inaspettata. Le due ragazze cantano il loro inedito e J-Ax ha parole di apprezzamento per Sara, per la quale ha scritto un testo molto orecchiabile: “Trasmette la gioia e il sorriso. Quando canta non pensi più alla rata di Equitalia e alle elezioni regionali”. “Venderai molti dischi”, profetizza Francesco Facchinetti. Poi le ragazze cantano con Alvaro Soler la sua hit El mismo sol. J-Ax è chiamato a esprimere la sua preferenza e assegna i 60 punti a Carola Campagna, premiata (anche se con poca differenza) anche dal pubblico col televoto. E dopo l’esito, il giudice svela che “il pezzo di Carola, Se solo, è stato scritto dagli autori di Taylor Swift: questa canzone nella versione italiana del prossimo film Disney la canterai tu”.

Fabio approda in finale

L’ultima sfida riguarda il team Facchinetti e vede fronteggiarsi Sarah Jane Olog e Fabio Curto. “Spero di lavorare con Sarah in duetto, non più come corista”, confessa Noemi. La ragazza incanta tutti con If I were a boy, mentre Fabio punta su Emozioni di Battisti e fa commuovere Roby Facchinetti. “Fabio si è messo completamente a nudo e questo è il suo grande valore aggiunto”, spiega il coach che, in perfetto accordo col figlio Francesco assegna i 60 punti al ragazzo, premiato anche dal televoto: è lui il quarto finalista.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti