Televisione

Striscia la Notizia, Maria De Filippi conduce in coppia con la Hunziker?

Già nel 2005 la conduttrice sedette dietro il bancone del Tg satirico

MARIA DE FILIPPI Striscia la notizia

Francesco Canino

-

Una ripartenza col botto, è proprio il caso di dirlo. Per l'avvio della 28esima edizione di Striscia la Notizia, il patron Antonio Ricci avrebbe infatti ingaggiato Maria De Filippi: un colpo a sorpresa per il patron del tiggì satirico di Canale 5, che dal 21 settembre andrà in onda dagli studi Mediaset di Cologno Monzese anziché da quelli di Milano 2.   

La De Filippi dietro il bancone di Striscia

"Alla ripartenza stagionale di Striscia la Notizia, dietro le scrivanie ci saranno due donne. Una sarà Michelle Hunziker, ormai di casa nel telegiornale satirico di Canale 5, l’altra dovrebbe essere Maria De Filippi", scrive il sito TvZoom. Antonio Ricci avrebbe dunque convinto la regina di Canale 5 a tornare alla conduzione del tiggì satirico, che già presentò nel 2005 al fianco di Garrison e Kledi Kadiu. Probabile che a partire dalla seconda settimana al fianco della Hunziker torni poi Virginia Raffaele

La vittoria di Ricci

Intanto Antonio Ricci - già al lavoro sulla nuova edizione di Striscia - e l'inviato Cristian Cocco sono stati assolti dal Tribunale di Cagliari dall'accusa di diffamazione per un servizio andato in onda nel marzo del 2011. La motivazione della sentenza non è ancora nota ma il giudice ha ritenuto le condotte dell’inviato e quelle di Ricci, quest’ultimo coinvolto in qualità di responsabile del programma, "conformi ai parametri stabiliti per il corretto esercizio del diritto di informazione".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Striscia la Notizia: caso Fabio e Mingo, ora indaga la Procura di Bari

Gli inviati avrebbero realizzato due servizi "taroccati". Ecco come si difendono

Striscia la Notizia, Fabio e Mingo: "Presto spiegheremo tutto"

Secondo il Gabibbo, gli inviati pugliesi avrebbero confezionato due servizi falsi

Striscia la Notizia, ecco perché Fabio e Mingo sono stati sospesi

Gli inviati avrebbero confezionato due servizi "taroccati". La replica alle accuse

Commenti