Serie TV

Un posto al sole: la soap di Rai 3 tocca le 5000 puntate

Il daily-drama più longevo della tv italiana supera un traguardo record. Venerdì 11 maggio un episodio speciale di Un posto al sole

Un posto al sole 5000 puntate

Francesco Canino

-

5000 candeline. Tocca un tragardo davvero incredibile Un Posto al Sole, la soap opera più longeva della tv italiana. Il daily drama di Rai 3 da ventuno anni e mezzo - la prima puntata andò in onda il 21 ottobre 1996 - è un compagno fedele di milioni di spettatori e venerdì 11 maggio festeggia con una doppia puntata speciale dal titolo Blocco 5000della durata di un'ora. 

Un posto al sole, la soap di Rai 3 festeggia le 5000 puntate

Inattesi ritorni, personaggi inediti e una carrellata di emozioni. Sono questi gli ingredienti della puntata numero cinquemila di Un posto al sole, ovviamente ambientata nell'iconico Palazzo Palladini di Napoli: una caduta accidentale dello storico portiere dello stabile, Raffaele Giordano, innescherà un vero e proprio viaggio dalle sorprese inattese per il personaggio e per il pubblico.



Così incontrerà inaspettatamente la prima moglie Rita - interpretata da Adele Pandolfi - uscita di scena nel 2000 dopo 926 puntate per mano di un colpo di pistola durante una rapina. Per i cultori della soap di Rai Tre è già un ritorno cult, anche se solo temporaneo. Vista l'occasione speciale, gli sceneggiatori hanno inoltre pensato di introdurre un personaggio inedito: si tratta dalla mamma di Raffaele, interpretata per l'occasione da Isa Danieli.

 

Le anticipazioni di "Blocco 5000", la puntata speciale 

Dopo una brutta caduta, Raffaele (Patrizio Rispo) vivrà un'esperienza ai confini della realtà. Come se fosse un grande sogno, il portiere inconterrà persone scomparse e altre mai più incrociate, oltre ai ventuno personaggi della sigla della soap, ovvero tutti quelli che recitano in questa stagione e che arriveranno al capezzale dell'amatissimo Raffaele. Le sorprese, insomma, non mancheranno. Lunga vita a Un posto al sole.


Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti