Si avvia verso la snodo finale la seconda stagione di Tutto può succedere, la fiction di Rai 1 ispirata alla serie americana Parenthood, con Pietro Sermonti e Maya Sansa. Giovedì 22 giugno andrà infatti in onda la dodicesima puntata, ovvero la penultima di questa edizione che potrebbe avere una conclusione davvero inattesa per la famiglia Ferraro

LEGGI ANCHE: LA TRAMA E IL CAST DI TUTTO PUÒ SUCCEDERE 2 

Tutto può succedere 2, le anticipazioni della 12esima edizione 

Renato De Cairo propone ad Ambra (Matilda De Angelis) di continuare a lavorare per lui anche dopo la campagna elettorale e una sera, al termine di una cena, la bacia. Sara Ferraro (Maya Sansa) cerca in tutti i modi di riavvicinarsi a Denis (Tobia De Angelis), allontanandosi ancora di più da Marco (Glen Blackhall), che vuole a tutti i costi un figlio da lei. 

Dopo la clamorosa rottura, Carlo Ferraro (Alessandro Tiberi) e Feven (Esther Elisha) iniziano ad appianare le loro divergenze, mentre Giulia (Ana Caterina Morariu) si trova davanti a un bivio: scegliere se vivere con Alberto (Alessandro Roja), oppure tornare a casa da Luca (Fabio Ghidoni) e occuparsi insieme a lui di Matilde e del piccolo Dimitri: la richiesta di affido è infatti stata accettata.

Federica e Stefano si rimettono assieme

Federica (Benedetta Porcaroli) e Stefano (Ludovico Tersigni) sono al settimo cielo per essersi ritrovati: la ragazza, che non vuole allontanarsi da lui, decide di non partire più per Birmingham, dove ha vinto una borsa di studio per un importante college, provocando così la preoccupazione di Alessandro Ferraro (Pietro Sermonti). Carlo e Thony si lasciano amichevolmente e lui porta Robel in campeggio insieme a Feven. Luca dice a Giulia che è disposto a prendere Dimitri in affido anche da solo. Renato propone ad Ambra di partire con lui per un viaggio di lavoro a Milano.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti