Serie TV

Transparent: una serie per raccontare l'universo transgender

Prodotta da Amazon, pluripremiata, sbarca su Sky Atlantic la prima "trans-serie" della tv. Dalla stessa autrice di Six Feet Under

Transparent

Eugenio Spagnuolo

-

Il 9 giugno alle 21 e 10 Sky Atlantic manda in onda la prima puntata di Transparent, la serie prodotta da Amazon a cui, l'anno scorso, ha regalato i suoi primi Golden Globe (per la miglior serie e quello per miglior attore).

Di che parla?
Il titolo è una sciarada, perfetta: Trans + parent, perché nei 10 episodi scopriremo cosa succede dopo che Mort (Jeffrey Tambor) rivela a moglie e figli di essersi sempre identificato come donna e di aver deciso di affrontare la sua transizione verso Moira.

Da sapere
Creata da Jill Soloway (Six Feet Under), Transparent è una dark comedy che ha ricevuto unanime apprezzamento per la rappresentazione empatica di un individuo transgender. E il successo è stato tale da spingere Amazon a impegnarsi anche per una seconda stagione.

Il cast
I 5 membri della famiglia Pfefferman sono interpretati da Jeffrey Tambor (Mort), Amy Landecker (Sarah), Gaby Hoffmann (Alexandra), Jay Dupass (Josh), Judith Light (Shelly). Un cast selezionato con cura: se Gaby Hoffmann è figlia della mitica Viva Velvet, una delle muse di Andy Warhol, Jay Duplass è uno dei nuovi autori della scena comica americana (protagonista anche di Togheterness) e Judith Light, oltre che come attrice (Law and Order, Ugly Betty), è nota per il suo impegno come attivista a favore dei diritti dei gay.

Che cosa hanno scritto
"Transparent è il miglior pilot della tv in streaming dai tempi di Orange is the new black" (Hank Stuever, Washington Post)

"Dicono che sia la prima grande serie di Amazon, o l'unica grande serie della nuova stagione. Entrambe le cose sono vere". (Willa Paskin, Slate).

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Le serie tv dell'estate 2015

4 novità e 3 graditi ritorni per un'estate all'insegna della bella tv: tra amori (etero e omo), zombie, affari di famiglia e detective al di sotto di ogni sospetto.

Commenti