5 cose da sapere su The Last Ship, la nuova serie di Italia 1

Una nave, un virus, l'eterna lotta tra fedeltà alla bandiera e istinto di sopravvivenza nella serie tv che ha conquistato gli Usa

– Credits: Italia 1

Eugenio Spagnuolo

-

Reduce dal successo americano, dove ha esordito con la premiere più vista del 2014 della tv via cavo,  a ottobre arriva su Italia 1 The Last Ship, la serie tv ambientata su una nave della marina americana che ospita i sopravvissuti a una pandemia.

1. La trama
Improvvisamente l'umanità viene decimata da un virus letale. Al largo dell'oceano, su un cacciatorpediniere in silenzio radio, se ne accorgono a cose fatte. E scatta un imprevedibile gioco delle parti tra il capitano della nave, l'equipaggio sospeso tra fedeltà alla bandiera e istinto di sopravvivenza e una scienziata caparbia che potrebbe avere la cura al virus.

2. I protagonisti
Il volto del capitano Tom è quello di Eric Dane, stella di Grey's Anatomy. La dottoressa Scott ha invece le fattezze di Rhona Mitra, intravista in varie serie tv come Nip/Tuck e Stargate. E l'ufficiale in seconda è Adam Baldwin (nessuna parentela coi fratelli Baldwin).

3. Gli autori
La serie è basata sul romanzo The Last Ship di William Brinkley. Hank Steinberg e Steven Kane l'hanno adattata per la tv. Ed è prodotta da Michael Bay, regista di Pearl Harbor e dei 3 capitoli della saga di Trasformers. Un Re Mida del cinema e della tv: la rivista Forbes lo ha inserito tra le 50 celebrity più potenti del mondo.

4. Il pubblico
Più di 7 milioni hanno visto la prima puntata della serie negli Usa: cifra record per un canale via cavo (TNT). Ed è subito diventata la serie più popolare tra il pubblico tra i 18-49 anni.

5. La critica
A tale successo di pubblico, che ha fatto sì che la serie venisse rinnovata per una seconda stagione, non ha fatto seguito il placet della critica: Metacritic, il sito che dà un voto alla serie tv, le attribuisce un "misero" 61. E Variety è stata severa: "un dramma estivo con molte possibilità, ma anche numerose insidie".

© Riproduzione Riservata

Commenti