Serie TV

The comeback: Lisa Kudrow torna alla sitcom

La Phoebe di Friends vuole tornare a far ridere. Giocando con l'autobiografia.

The comeback

Eugenio Spagnuolo

-

Dei vecchi "amici" di Friends, la più determinata a restare in tv è senz'altro Phoebe, al secolo Lisa Kudrow, che a 11 anni dalla fine della popolare sitcom, si pone ancora come personaggio in cerca di autore (preferibilmente comico). Dopo aver tentato con Web Therapy, serie che la vedeva nei panni di una psicologa sopra le righe, rieccola in The Comeback, nuova sitcom prodotta dalla HBO, in onda da stasera, 7 luglio alle 22 e 10, su Sky Atlentic.

Di cosa parla
In The Comeback, Lisa Kudrow gioca con la sottile linea che divide realtà e finzione, interpretando Valerie Cherish, un’attrice reduce dal successo di una celebre sitcom che l’ha vista regina delle scene anni prima, in cerca di un modo per tornare alla ribalta con un nuovo show. Vi sembra autobiografico? Ci avete azzeccato.

Bistrattata dal regista, dallo sceneggiatore e perfino dal cast dello show, Valerie cerca costantemente di non perdere il controllo e superare i momenti neri con un’eccezionale ma mal funzionante positività che la costringe ad intensi momenti di imbarazzo. Lo show mostra uno spaccato di realtà nella vita di una vecchia gloria non più indispensabile alla tv, mostrandoci tutto quello che avremmo sempre voluto sapere riguardo ai retroscena dei personaggi che più abbiamo amato ma che oggi faticano ad avere un posto fisso. Lisa Kudrow mostra, ancora una volta, tutta la sua abilità in questo ruolo intelligentemente comico di una insicura attrice tv.

Gli autori (e il cast)
Dietro la macchina da presa c'è Micheal Patrick King (regista, produttore e sceneggiatore di Sex & the City e di 2 Broke Girls), che ha scritto il pilot e ha prodotto la serie assieme a Lisa Kudrow e Dan Bucatinsky (Scandal). Nella seconda stagione, guest star è Seth Rogen, che avrà il ruolo di Mitch, la nemesi di Valerie.

Che cosa hanno scritto

"Sitcom che rischia davvero di essere meravigliosa. Probabilmente la più toccante mezz'ora comica della TV degli ultimi anni, una combinazione magistrale di satira sagace e una tenera, commovente, storia centrale". (Tom Shales, Washington Post)

"Le umiliazioni subite da Valerie sono meschine, ma non molto divertenti. Lo show aspira a raggiungere la goffaggine di The Office ma finisce per produrre solo irritazione". (Gillian Flynn, Entertainment Weekly)

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Le serie tv dell'estate 2015

4 novità e 3 graditi ritorni per un'estate all'insegna della bella tv: tra amori (etero e omo), zombie, affari di famiglia e detective al di sotto di ogni sospetto.

Protagonisti e amori gay nelle serie tv

Da House of Cards a le regole del delitto perfetto, da Grey's Anatomy a Empire, da American Horror Story a Flash: non c'è serial senza protagonisti gay, lesbo, bisex e transgender. Perché l'uguaglianza dei diritti passa anche per la tv

Commenti