Un'amicizia profonda quella tra Starsky e Hutch, al secolo Paul Michael Glaser e David Soul,

Anche se nel poliziesco Tv "cult" della metà degli anni '70 i due sembravano tanto diversi: abituato alla vita di strada e talvolta dispettoso e bambinesco, David Starsky si era trasferito da Brooklyn alla costa della California dove era stato accoppiato all'ispettore Kenneth "Ken" Hutchinson, per tutti "Hutch". Il biondo scandinavo era invece riservato, burbero, con qualche velleità intellettuale. Ma quando arrivava la chiamata dalla centrale alla radio della Ford Gran Torino rossa con la striscia bianca, i due diventavano una cosa sola. 

Sembra di vedere ancora la mano di Hutch che attacca il lampeggiante rosso al tetto, seguito dallo stridio delle gomme e dal ruggito del potente V8 della Ford, in codice "Zebra3" impegnati in uno degli epici inseguimenti della serie. Tanto spettacolo, poca violenza e molta ironia erano la ricetta del telefilm nato negli Usa nell'aprile 1975 e sbarcato in Italia 4 anni dopo. La saga dei due dinoccolati ispettori si svolgeva nella fittizia cornice di Bay City, cittadina californiana d'invenzione, dove vivevano i personaggi ricorrenti della serie: l'informatore Huggy Bear dai movimenti elastici e dal look "funky" ed il capo della coppia, il burbero dal buon cuore capitano Dobey

Starsky & Hutch ci ha fatto compagnia per 4 stagioni, che in Italia furono trasmesse fino al 1983 in prima serata. Tra le guest star d'eccezione apparse nella serie ci sono state Melanie Griffith, Jeff Goldblum, Danny de Vito, Goldie Hawn.

Ma la prova più difficile per i due poliziotti amici doveva arrivare dalla vita. Nel 1988 Paul Michael Glaser perdeva sua figlia di appena 7 anni dopo che la moglie Elizabeth contrasse l'AIDS per una trasfusione e nel 1994 la stessa Elizabeth si arrese alla malattia. David Soul, il biondo Hutch, proseguì la carriera di attore di primo piano, affiancandola all'attività di cantante. Per lui la piaga furono la depressione e l'alcolismo, combattuti in una lunga battaglia che ha lasciato sul suo corpo gravi segni. Ma a Liverpool per la convention dei loro fan al Comic Con 2017 sembravano uniti come 40 anni fa. Con Starsky alla guida della carrozzina del suo amico Hutch, come ai tempi della gloriosa "Zebra 3", l'immortale Gran Torino orgoglio di Starsky. Che Hutch provocatoriamente aveva soprannominato "il pomodoro a strisce". 


GUARDA LA SIGLA DI STARSKY & HUTCH

© Riproduzione Riservata

Commenti