Sharp Objects: foto, trailer e cose da sapere sulla nuova serie di Sky

Un thriller al femminile con la brava Amy Adams, ispirandosi al best seller di Gillian Flynn

Eugenio Spagnuolo

-

C’è un filone che si sta facendo largo nella tv, ed è quello delle serie al femminile tratte da romanzi famosi. The Handmaid’s tale e L’amica geniale sono forse i due esempi più famosi, ai quali potrebbe andarsi ad aggiungere Sharp Objects, serie basata sull’omonimo romanzo di Gillian Flynn, che debutterà in TV il 17 settembre, su Sky Atlantic. Una serie definita da Variety, “Un mistero costruito con cura ed estremamente elegante”.

 

Che cosa vedremo in Sharp Objects
Nel tentativo di riprendersi dai traumi di un passato difficile, la giornalista di Chicago Camille Preaker (Amy Adams) fa ritorno nella sua città natale - Wind Gap, nel Missouri. Qui rischia di cadere ancora più a fondo quando si ritrova a indagare su una storia sconcertante: gli omicidi di due preadolescenti. Per raccontarla - e per sopravvivere a questo ritorno a casa - Camille deve confrontarsi con il suo passato intricato, finendo col rivedersi un po' troppo intimamente nelle giovani vittime.

Il trailer

Il cast
Nel cast, oltre alla plurinominata all’Oscar, Amy Adams (Camille), troviamo anche Patricia Clarkson (Maze Runner, Vicky Cristina Barcelona, House of Cards) nella parte di Adora, la madre di Camille, Eliza Scanlen è Amma la sorella di Camille e Chris Messina (Argo, Vicky Cristina Barcelona, The Newsroom) interpreta il detective Richard Willis.

Gli autori
Gillian Flynn ha co-sceneggiato la storia assieme alla showrunner della serie Marti Noxon (già sceneggiatrice di Buffy l’ammazzavampiri). A dirigere gli otto episodi è Jean – Marc Vallée, regista di un altro acclamato originale HBO, Big Little Lies, e del bellissimo Dallas Buyers Club, pellicola candidata all’Oscar come miglior film nel 2014. Produttori esecutivi della serie sono Jason Blum, Charles Layton e Jessica Rhoades, assieme a Amy Adams, Gillian Flynn, Marti Noxon, Jean-Marc Vallée, Nathan Ross e Gregg Fienberg.

Che cosa hanno scritto
“Stupenda, cruda e violentemente bella” (Sonia Sarayia, Vanity Fair USA).

“Il tocco di Sharp Objects rimane delicato in tutto, grazie al suo guizzo di talento, alla sua bellissima scrittura e, sì, al suo editing al laser”. (Todd VanDerWerff, Vox.com).

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Glow: il wrestling femminile in una serie tv. Trailer e cose da sapere

Netflix mette in scena l'epopea di Glow, lo show che portò la lotta femminile in tv negli anni 80

Serie tv al femminile: le migliori del 2018

Da The sinner a Feud, passando per la seconda stagione di The Handmaid's tale: le più belle serie tv con una donna per protagonista

The Handmaid's Tale: ecco la seconda stagione

Torna la serie distopica ispirata al libro di Margaret Atwood, tra guest star eccellenti e nuovi... Incubi

Commenti