Golden Globe 2014: i premi alle serie tv

Da Breaking Bad alla sitcom di culto Brooklyn Nine Nine, fino a Top of the lake, la serie tv firmata da Jane Champion: ecco a chi sono andati i Golden Globe del piccolo schermo

– Credits: Brooklyn Nine Nine

Eugenio Spagnuolo

-

And the Winner is… se mai aveste avuto dubbi a riguardo, Breaking Bad è la serie tv dell'anno, acclamata ai Golden Globe come miglior serie drammatica e per il miglior attore protagonista (Bryan Creston). Ma il premio che ogni anno la stampa estera attribuisce a film e telefilm, in questo 2014 ha illuminato tante serie tv ancora inedite in Italia, che potrebbero raccogliere il testimone di Breaking Bad. Il catalogo è questo.

Miglior serie drammatica: Breaking Bad

Migliore attrice in una serie drammatica: Robin Wright (House of cards)
La serie: Kevin Spacey nei panni di un politico senza scrupoli che vuole vendicarsi del Presidente degli Stati Uniti. Il gioco del potere narrato in maniera magistrale.

Miglior attore in una serie drammatica: Bryan Cranston (Breaking bad)

Migliore attrice in una serie comedy: Amy Poehler (Parks & recreation)

Miglior attore in una serie comedy: Andy Samberg (Brooklyn nine-nine)

Migliore attrice in una miniserie o film tv: Elisabeth Moss (Top of the lake)
La serie: miniserie in 7 puntate scritta da Jane Campion (con Gerard Lee), a proposito di Robin, detective donna alle prese con un difficile caso di stupro in Nuova Zelanda.

Miglior attore in una miniserie o film tv: Michael Douglas (Behind the candelabra)

Miglior serie comedy: Brooklyn nine-nine
La serie: ambientata in un bizzarro distretto di polizia, il 99esimo di Brooklyn ha tra i suoi protagonisti Andy Sandberg, uscito dalla fabbrica di talenti del Saturday Night Live. Esilarante al punto di strappare il premio ad avversari come Modern Family e Girls.

Miglior miniserie o film tv: Behind the candelabra
La serie: il film sulla vita del pianista Liberace diretto da Steven Soderbergh, con Michael Douglas e Matt Damon.

Migliore attrice non protagonista in una serie, miniserie o film tv: Jacqueline Bisset (Dancing on the edge)
La serie: una produzione della rete BBC che racconta l’ascesa della Louis Lester Band, jazz band formata da afroinglesi, nella Londra dei primi anni trenta.

Miglior attore non protagonista in una serie, miniserie o film tv: Jon Voight (Ray Donovan)
La serie: un faccendiere che cura gli affari loschi dei divi di Hollywood, ritrova suo padre appena uscito dal carcere. Non sarà un bell'incontro. La serie ha furoreggiato anche per il cast che, oltre che su Voight, poteva contare su star come Elliot Gould, Rosanna Arquette e Eddie Marsan (protagonista del film Still Life).

© Riproduzione Riservata

Commenti