Salem, la nuova serie "stregata" di Fox

Le streghe di Salem tornano in tv. E la storia si mischia al fantasy

salem

– Credits: FOX

Eugenio Spagnuolo

-

Dopo i vampiri, le streghe. Ora tocca a loro prendersi la tv. Dopo Sleepy Hollow e American Horror Story, è la volta di Salem, la nuova serie in onda su Fox dal 13 ottobre alle 22.

"Tremate, tremate…". Decidete voi se è il caso di tirare fuori il mitico slogan femminista: la serie prende spunto dai fatti di Salem, la cittadina americana che alla fine del 17esimo secolo fu teatro di una sanguinaria caccia alle streghe che si concluse con un processo per stregoneria e le condanne a morte a 20 tra donne (soprattutto) e uomini rei di essere vittime del demonio. Un caso che fece storia per il contorno di puritanesimo e atrocità.

Ma la Salem televisiva di quegli eventi dà una versione fittizia. Le storie "vere" degli accusati si mischiano a quelle di una comunità di “vere” streghe che cerca di nascondersi e sopravvivere. Il passato tragico della cittadina del Massachussets diventa così il pretesto per dare un alone di autenticità a una serie che ogni tanto vira verso il soprannaturale. Un esperimento interessante. Ma negli Usa non tutti l'hanno apprezzato tanta disinvoltura: i fatti di Salem sono una brutta pagina della storia americana.

La serie porta la firma di Adam Simon e Brannon Braga, sceneggiatore di alcune edizioni di Star Trek e di 24, nonché autore del soggetto di Mission Impossible diretto da John Voo. I protagonisti sono Shane West, Janet Montgomery e Stephen Lang. Un cast che ha ottenuto ottime critiche.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

22/11/63: il romanzo di Stephen King sull'omicidio di JFK diventa una serie tv

La realizzerà JJ Abrams il creatore di Lost e lo scrittore supervisionerà il progetto

Commenti