Eugenio Spagnuolo

-

Tre donne in divisa contro il crimine. Ma No offence, la nuova intrigante serie tv british, in onda su Fox Crime dall’8 dicembre, non è un remake delle Charlie’s Angels, ma un poliziesco in piena regola, che ha incollato allo schermo milioni di telespettatori in Gran Bretagna e Francia.

Che cosa vedremo

Nel dipartimento di polizia di una Manchester, particolarmente cupa e grigia, le protagoniste sono tre donne. Il capo è Vivienne (Joanna Scanlan, già vista in The Thick of It e Getting On), poliziotta dallo humour spregiudicato e fuori dagli schemi che dà vita alle gag più grottesche poi c’è Joy (Alexandra Roach, in Iron Lady era la giovane Thatcher), timida e nervosa ma appena promossa a sergente per le sue qualità. Infine Dina, (Elaine Cassidy, Harper’s Island) che ha appena scoperto il nesso tra le sparizioni di alcune ragazze affette da sindrome down ed è sulle tracce di un serial killer. Il ritratto pungente delle tre donne si distingue per un sense of humour irriverente che alleggerisce il soggetto losco e violento.

Gli autori

La serie ha il marchio di qualità di Channel 4 e la firma di  Paul Abbott, autore di serie di culto come Shameless e Hit and Miss (con Chloë Sevigny nei panni di un transessuale).

Che cosa hanno scritto

“Abbott crea una televisione che sembra un dipinto di Bruegel, esplode in un’intensità sgraziata ma viscerale allo stesso tempo che ad un primo impatto può apparire soverchiante”. (Daily Telegraph)

“No Offence è il genere di serie che ti tiene per la prima metà dell’episodio a chiederti che cosa stia succedendo e la secondo a sperare che qualunque cosa sia non finisca mai e poi mai”. (The Independent).

Il trailer

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Animal Kingdom: foto, trailer e cose da sapere sulla serie con Ellen Birkin

Surf, sesso e crimine sono il cocktail esplosivo della nuova serie di Premium Crime

Marcella: foto, video e cose da sapere sulla serie noir inglese

L'autore di The Bridge ci consegna la storia di una detective fragile e caparbia, alle prese con un matrimonio in frantumi e il ritorno di un serial killer

Le serie tv più belle del 2016

Miliardari, surfisti killer, cowboy robot, e il Papa di Sorrentino: la nostra classifica delle serie tv in prima visione più belle dell'anno

Commenti