New York: i luoghi (veri) di Billions, Mr. Robot, Will & Grace...

Viaggio sui set segreti delle serie tv ambientate nella Grande Mela: da Billions a Will e Grace, da Mr. Robot a How I met your mother...

Eugenio Spagnuolo

-

La capitale mondiale delle serie tv? Ma New York naturalmente: tra le street della Grande Mela si gira ogni giorno a ritmi serrati, come rivela il sito ufficiale della città. Ma se in passato i set imperdibili erano quelli di Friends, Sex and the city e i Sopranos, oggi a New York presta le sue atmosfere a Billions, Mr Robot, e alla rediviva Will & Grace, senza dimenticare una puntata nel bar reso famoso da How I met your mother (di cui presto potrebbe arrivare il seguito, ndr). Perché se le serie tv hanno un valore aggiunto, è proprio quello di offrirci sottotraccia uno sguardo inedito sul mondo. Dall’Upper West Side di Manhattan a Brooklyn, dal Greenwich Village a TriBeCa, ecco un’inedita guida alla Grande Mela, attraverso le immagini di 4 serie tv cult.

 

Mr. Robot
Brooklyn
Se Mr. Robot, è una delle serie cult degli ultimi anni, lo deve anche un po' a New York. Elliot (Rami Malek), il protagonista, vive al 217 di E. Broadway nella zona del Lower East Side/Chinatown: uno dei quartieri dove si respira ancora un’atmosfera “indie” a Manhattan, non lontano dal ponte di Brooklyn. E il cast della serie lo attraversa spesso il ponte. Molte scene sono state infatti girate a Brooklyn Heights e in un paio di episodi appare anche la Othmer Library, la bella biblioteca della Brooklyn Historical Society (se siete in zona andate a visitare anche la nuova panoramica sede della BHS di Dumbo, dedicata alla storia di Brooklyn lato fiume). A Brooklyn si trova anche la stazione della metro di Church Avenue a Flatbush, dove avviene il primo incontro tra Elliot e Mr. Robot (Christian Slater). E poco più giù, a Coney Island, è stata girata un’altra delle scene più importanti della serie: Elliott se ne sta appollaiato su una ringhiera del lungomare, a guardare oltre l'oceano appena a sud di Stillwell Avenue, e Mr. Robot lo spinge giù, sulle rocce…

Manhattan
Il Ron’s coffee, il bar frequentato da Elliot, che si vede nella scena di apertura della serie, è in realtà il Think Coffee, nel Greenvich Village sulla 4° avenue (tra la 12° e la 13° strada). Siamo ancora nella parte bassa di Manhattan, Ma seguendo Elliot gireremo tutta la città. Fino a uno dei luoghi iconici di New York: Times Square, dove lo ritroviamo tra i sostenitori mascherati della F Society, nel finale della Stagione 1.
La temibile E Corp nella finzione invece ha la sua sede a Mid Manhattan: gli esterni rispecchiano infatti quelli del grattacielo “curvo” di 31 piani, che si trova al 135 Eeast della 57°st. Non è la prima volta che questo edificio dalla forma originale viene utilizzato dal cinema: qui c'erano anche gli uffici del cattivo Norman Osborn nel primo Spiderman diretto da Sam Raimi. Gli interni della E Corp sono stati invece ricavati all'interno del Trump Soho, un hotel di proprietà di Donald Trump, in zona Soho.

Will & Grace
Anche se in realtà è un sitcom, girata perlopiù in interni, anche Will & Grace ha le sue location newyorkesi doc. L’appartamento condiviso da Will Truman (Eric McCormack) e Grace Adler (Debra Messing) sta "idealmente" nell’Upper West Side di Manhattan al 155 di Riverside Drive, di cui riconosciamo la facciata dell'edificio, mentre lo studio atelier di Grace si troverebbe nella parte bassa di Manhattan: gli esterni sono infatti quelli del Puck Building.

Billions

Secondo una statistica, 1 abitante di New York su 21 è un milionario (in dollari). E la Grande Mela è la città col maggior numero di miliardari al mondo. Con queste premesse sarebbe stato strano non girare qui Billions, la serie tv di Sky che mette in scena in chiave moderna l’eterno conflitto tra i soldi e la legge.
E Billions è forse la serie che rende omaggio più di tutte a New York, offrendo vere e proprie chicche ai turisti. Un esempio? Il celebre Gray's Papaya, l'iconico negozio di hot dog e succo di papaya tra la 72° strada e Amsterdam Avenue nell'Upper West Side. Un fast food amato dalla tv: è apparso anche in Sex and the city. Ma Axe (Damian Lewis) ci porterà anche su una delle terrazze all'aperto del nuovo Whitney Museum: il museo, che in precedenza si trovava nell'Upper East Side, è stato trasferito nel Meatpacking District nel 2015, in un nuovo edificio progettato da Renzo Piano. Altro giro altra location: il Tepidarium degli Ancient Baths of New York (Tribeca): qui Axe incontra la psicologa Wendy per un insolita seduta… in Costume (da bagno). E come non far caso al Transmitter Park e alla Promenade di Brooklyn Heights? Quest'ultimo è uno dei luoghi da cui godere di una delle più belle viste dello skyline di Manhattan: è lì che il procuratore Chuck (Paul Giamatti) mentre porta a passeggio il cane, ne approfitta dare una lezione di senso civico a un newyorkese distratto…
Non mancano poi i luoghi d’invenzione. Nella seconda stagione, i nuovi uffici della Axelroad si trovano al 855 della 6° Avenue, un edificio della Cookfox Architects, non lontano da Herald Square. Mentre il nuovo appartamento newyorkese di Axe è a Tribeca, al 145 di Hudson Street, nell'attico duplex all'ultimo piano dell'esclusivo Sky Lofts. La pizzeria preferita di Axe fin dall'infanzia è Cappanello e, nella prima stagione, compra l'edificio per aiutare il proprietario, Bruno: la pizzeria dovrebbe trovarsi a Yonkers, ma la vera location è a New York, presso la Pizzeria Rosa a Metropolitan Avenue, nella zona del Middle Village (Queens). Ma l'elenco potrebbe continuare...

How I Met your Mother
In attesa del sequel di quella che è stata forse la serie comedy più amata di sempre, val la pena rivedere gli episodi su Netflix e, perché no, scoprire dove è iniziato tutto: al McLaren, il locale dove Barney & co si ritrovano a fine delle loro giornate newyorkesi per raccontarsela. Come prevedibile, per una sitcom, il bar è stato ricostruito interamente in studio. Ma ispirandosi a un cafè che esiste davvero: il Mc Gee’s (240 W 55th St). Situato non troppo lontano da Time Square, è entrato in HIMYM perché i due autori della serie Carter Bays e Craig Thomas erano soliti andare a bere lì, quando lavoravano per Letterman a The Late Show. E pare che l’ispirazione per raccontare le storie di 5 amici a New York gli sia venuta proprio al bancone… Anche questa è la magia di New York.

Come arrivare
Air Italy da Milano Malpensa offre un nuovo collegamento diretto giornaliero per  New York, in connessione con i voli nazionali serviti dalla Compagnia. E’ possibile quindi raggiungere la Grande Mela anche da Roma, Napoli, Palermo, Catania, Lamezia Terme e Olbia via Malpensa.  Il Milano - New York è operato da un Airbus A330-200, con 236 confortevoli posti in Economy e  24  in Business Class dotati sedili reclinabili di 180 gradi. Le tariffe base per un biglietto di andata e ritorno tra Malpensa e  New York partono da 302 € a persona in Economy e da 1518 € in Business Class.

Dove dormire
The Wagner at the Battery: punto di partenza ideale per scoprire le attrazioni di Lower Manhattan (come Battery City Park, il 9/11 Memorial and Museum, Wall Street...), l'hotel si trova in una posizione unica sul waterfront. Dalle sue 298 camere, la vista spazia sul Porto di New York fino alla Statua della Libertà.

Per informazioni
NYC & Company.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Londra: i luoghi delle serie tv, da The Crown a Sense8

Alla scoperta della capitale inglese attraverso i luoghi visti in 4 serie cult: The Crown, Sense8, McMafia e Fleabag

Sense8: dove sono state girate le scene di Berlino

La capitale tedesca è stata uno dei set prediletti della serie di Netflix, che alla cartolina ha preferito la città "vera"

Marsiglia: i luoghi delle serie tv, da Marseille a Panthers

La metropoli del sud della Francia è la nuova frontiera della fiction, grazie ai suoi luoghi "cult", vecchi e nuovi

Commenti