New York: i luoghi di Daredevil, Luke Cage e Jessica Jones

Le serie di Netflix sugli eroi Marvel raccontano sottotraccia la Grande Mela, tra luoghi iconici e inediti

Eugenio Spagnuolo

-

Superpoteri a parte, le serie tv prodotte in tandem da Marvel e Netflix hanno una cosa in comune: New York. È tra le sue strade, che hanno preso forma le avventure di Daredevil, Luke Cage, Jessica Jones e Iron Fist e The Punisher: e la città non si è negata. Da Central Park ad Harlem, da Hell’s Kitchen a Chinatown, sono molti i luoghi iconici che è possibile riconoscere nelle 5 super-serie. Persino bar e ristoranti visti en passant sono veri e non sono stati ricostruiti in studio, in nome dell’effetto realtà, che tanto piace agli showrunner di Netflix. Tanti e tanti luoghi, che per elencarli tutti ci vorrebbe una super-guida. Qui abbiamo raccolto i principali…

 

Daredevil
Nella serie Netflix, Daredevil è soprannominato “Il diavolo di Hell’s Kitchen”, dall’omonimo quartiere di New York dove agisce al calar del buio. Ma a ben vedere, le scene madri della serie sono spalmate per tutta New York. Gli scalcagnati esterni dello studio legale Nelson & Murdock, per esempio si trovano a Brooklyn, esattamente a Williamsburg (363 S 4th Street). Anche il Josie Bar, dove Matt si ritrova spesso con i suoi sodali è in zona: è il Turkey’s Nest Tavern (94 Bedford Park, Brooklyn), locale rinomato in perfetto stile Williamsburg, il quartiere hipster di New York. Il motivo per cui Brooklyn è stata preferita a Hell’s Kitchen è perché il quartiere di Mid Manhattan negli ultimi anni ha subito un vero e proprio processo di gentrificazione, con buona pace delle vecchie atmosfere bohemien di un tempo (a cui invece al di là del ponte, a Brooklyn, sembrano non voler rinunciare).  
Se invece volete sapere dove vive il cattivo Wilson Fisk, nella finzione il suo lussuoso appartamento si troverebbe in un edificio chiamato The Yves, tra la 7th Avenue e la 18th Street, nello chiccoso quartiere di Chelsea.

Luke Cage
Se Daredevil è Hell’s Kitchen (almeno nella finzione), Luke Cage è Harlem, il quartiere a nord di Manhattan, cuore antico della comunità afroamericana di New York. Cage camminando, ci mostra luoghi cult come l’Apollo Theatre. E ad Harlem si trova il Pop Barbershop, la bottega di barbiere dove il nerboruto eroe nero lavora: è un negozio seminterrato al 181 di Malcolm X Boulevard, all'angolo della 119° strada (la sezione del viale dove si trova Pop's Barbershop fa parte del Mount Morris Historic District). Al momento è sfitto…
Il Paradise Nightclub, gestito nella prima stagione da Cornell "Cottonmouth" Stokes (Mahershala Ali) e poi da Mariah Dillard, è invece un luogo immaginario - ma molto ispirato allo Smalls Nightclub: inaugurato nel 1925, si distinse per essere uno dei pochi club famosi di Harlem, che serviva sia clienti bianchi che neri. Gli esterni del Paradise sono invece stati “presi a prestito” dalla Music Hall di Williamsburg (Brooklyn), con la sua caratteristica tenda curva.
Anche cercando il ristorante Genghis Connie a Harlem, potreste avere delle difficoltà. Questo perché il ristorante sopra il quale abita Luke nella prima stagione e l’intero isolato esistono, ma si trovano in realtà a Washington Heights, all'angolo tra 171st Street e Broadway. E il vero nome del ristorante è La Dinastia Restaurant. Dettagli…

Jessica Jones
La più “normale” delle supereroine Marvel è anche quella che ci mostra la New York più conosciuta, passando finanche per Times Square. Nella prima stagione vediamo Jones in azione nel Meatpacking District, tra Washington Street e Little 12th Street, dove solleva una macchina, a mani nude. Nei momenti di riposo la ritroviamo nel Bar di Luke Cage, che altri non è che il Vazac's (o Horseshoe Bar), all'angolo tra Avenue B ed E 7th Street, lungo il Tompkins Square Park, nell’East Village. Se vi sembra familiare, è perché è apparso in molte serie tv e film, tra cui Il Padrino padre II. Sia nella prima che nella seconda stagione, Jessica ci mostra Union Square: è lì che grazie all'aiuto di un poliziotto, scopre chi è il suo stalker. E non mancano una lunga passeggiata per Central Park, dove durante l’episodio 12 della prima stagione la nostra eroina segue un uomo nel parco, toccando tutti i suoi luoghi più iconici compresi la fontana e la bellissima terrazza Bethesda. Del resto quale miglior luogo per dare agli spettatori il flavour di New York? Central Park è ancora oggi uno dei posti più visitati della grande mela, coi suoi 843 acri che si estendono dalla quinta all’ottava Avenue e dalla 59° alla 110° strada. Infine, un tocco di (Little) Italy: nel primo episodio della seconda stagione, Jessica viene ingaggiata come investigatrice dalla proprietaria di una pizzeria che vuole scoprire se il fidanzato la tradisce. Il locale è il Pomodoro Ristorante & Pizzeria su Spring Street. Aperto dal 1985, si vanta di fare la miglior “Vodka Pizza” di New York. Quando si dice... Gusti da supereroe!

Come arrivare
Air Italy da Milano Malpensa offre un nuovo collegamento diretto giornaliero per New York, in connessione con i voli nazionali serviti dalla Compagnia da Roma, Napoli, Palermo, Catania, Lamezia Terme e Olbia via Malpensa.  Il Milano - New York è operato da un Airbus A330-200, con 236 confortevoli posti in Economy e  24 in Business Class dotati sedili reclinabili di 180 gradi. Le tariffe base per un biglietto di andata e ritorno tra Malpensa e  New York partono da 302 € a persona.

Per informazioni
NYC & Company.

Per saperne di più

New York: i luoghi (veri) di Billions, Mr. Robot, Will & Grace

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Londra: i luoghi delle serie tv, da The Crown a Sense8

Alla scoperta della capitale inglese attraverso i luoghi visti in 4 serie cult: The Crown, Sense8, McMafia e Fleabag

Mystery in Paris: una serie thriller ambientata nei luoghi cult di Parigi

La Parigi dell'800 fa da sfondo a 5 misteri, dove incrociamo anche i grandi del tempo, da Paul Verlaine a Marcel Proust

Stranger Things: i luoghi dove è stata girata la serie cult di Netflix

Una cittadina del midewest americano con le villette a schiera e tanti boschi. Ma in realtà...

Marsiglia: i luoghi delle serie tv, da Marseille a Panthers

La metropoli del sud della Francia è la nuova frontiera della fiction, grazie ai suoi luoghi "cult", vecchi e nuovi

Commenti