Serie TV

Nero a metà: le anticipazioni della prima puntata

Al via la nuova serie con Claudio Amendola e Angela Finocchiaro, su Rai 1 da lunedì 19 novembre. Il protagonista di Nero a metà è il Commissario Carlo Guerrieri

Nero a metà MIGUEL GOBBO DIAZ, CLAUDIO AMENDOLA E ROSA DILETTA ROSSI

Francesco Canino

-

Tocca a Claudio Amendola raccogliere l'eredità de I bastardi di Pizzofalcone, che ha chiuso la seconda stagione con ottimi ascolti. L'attore è il protagonista di Nero a metà, la nuova serie di Rai 1 al via da lunedì 19 novembre, in cui interpreta Carlo Guerrieri, un ispettore cinico ma pieno di umanità: quando in commissariato arriva un nuovo collega, Malik, trentenne di colore, perfettino e modaiolo, l'incompatibilità è evidente. Ecco cos'accadrà nella prima puntata.

Nero a metà, le anticipazioni della prima puntata

Carlo Guerrieri (Claudio Amendola) è un ispettore di Polizia ormai stanco, uno a cui la vita non ha fatto sconti, un detective d’altri tempi. Il Commissariato del rione Monti, a Roma, è diventato la sua casa, la squadra la sua famiglia: Muzo (Fortunato Cerlino) e gli altri lo temono e lo rispettano come un padre e lui ricambia con affettuoso sarcasmo.

Sotto la scorza da duro, Carlo ha un cuore d'oro che batte soprattutto per la figlia Alba (Rosa Diletta Rossi), che ha cresciuto da solo dopo essere rimasto vedovo e con cui ha un rapporto strettissimo. E proprio Alba sta per dargli un dolore: ha deciso infatti di andare a convivere con il fidanzato Riccardo (Giulio Cristinie la distanza fisica per Carlo diventa un dramma.


 

Carlo e Malik, tra tensione e amicizia

Alba è un medico legale ed è chiamata a collaborare con la Polizia sul caso di un uomo trovato morto in un furgone frigorifero. Guerrieri ne è orgoglioso ma il caso non è semplice e, a complicare ulteriormente le cose, nel corso delle indagini fa il suo ingresso in Commissariato un giovane poliziotto di colore fresco di accademia, il vice ispettore Malik Soprani (Miguel Gobbo Diaz). Tra lui e Carlo è incompatibilità a prima vista ma pur tollerandosi a stento, devono continuare a lavorare insieme.

Le indagini li portano in contatto con una comunità di immigrati clandestini, una realtà complessa e piena di pericoli. Malik, testardo e puntiglioso, sembra non voler tenere conto delle difficoltà. Nel frattempo, l’attrazione che il giovane poliziotto ha manifestato nei confronti di Alba si fa sempre più evidente e non sfugge a Carlo. Ma c’è qualcos’altro a turbare il Commissario Guerrieri, un segreto del suo passato che minaccia di riaffiorare in maniera dirompente.

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti