Eugenio Spagnuolo

-

Il nome da telenovela latina, non inganni: Marcella, la nuova serie inglese prodotta da ITV e trasmessa in Italia da Netflix, del polpettone sentimentale non ha proprio nulla: è un crime noir in piena regola in 8 episodi, scritto dagli stessi autori di The Bridge.

Che cosa vedremo
Marcella Backland (Anna Friel) ha abbandonato la polizia per amor di famiglia, ma quando il marito la lascia, ritorna in forze alla squadra omicidi, dove l’aspetta il caso irrisolto di un serial killer, che dopo 11 anni sembra essere tornato in azione. Si ritrova così a indagare nel mondo del dating on-line, e il caso si fa via via più personale, quando s’imbatte in alcuni scandali della società dove lavora l’ex marito. Anche perché Marcella non è una perfetta detective come quelle a cui ci hanno abituato le serie made in Usa: ma è una donna "vera", fragile e caprbia al tempo stesso.

Il cast
Volti noti della tv "brit" come Anna Friel (Limitless), Laura Carmichael (Downton Abbey), Nicholas Pinnock (Fortitude), Sinéad Cusack (Jekyll & Hyde) e Harry Lloyd (Game Of Thrones).

Gli autori
Marcella è stata scritta e prodotta da Hans Rosenfeldt, creatore dell'originale co-produzione danese/svedese The Bridge (Bron) e maestro del noir scandinavo.  

Che cosa hanno scritto

“La performance vincente di Anna Friel regala a ogni scena una sensazione di freschezza”. (Dalene Ravenstine, Entertainment Weekly).

“C'è un artificiosità negli assassini descritti da Rosenfeldt, e questo è ciò che rende le sue storie convincenti, anche se sono ridicolmente improbabili. Osservare come Rosenfeldt riesce a tenere tutto coeso è quasi divertente come la storia stessa”. (Molly Eichel, The A.V. Club).

Il trailer


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Le serie tv dell'estate 2016

Dai primi attesi episodi di Outcast alla quarta stagione di Orange is the new black, fino al ritorno di Rob Lowe: le serie tv da non perdere

Billions: foto, trailer e cose da sapere sulla nuova serie di Sky

La sfida all'O.K. Corral tra un finanziere e un procuratore distrettuale in una serie che svela come vivono i nuovi miliardari

Commenti