Serie TV

Lovesick: la sua rinascita grazie a Netflix

La serie britannica sul servizio di streaming per una seconda chance

Lovesick_Unit_00393R

Giulia Noè

-

Lovesick è una serie televisiva andata in onda nel 2014 sul canale inglese Channel 4, inizialmente intitolata Scrotal Recall (nome perfetto per la storia ma forse con poco appeal per il grande pubblico).

Nel 2015 Netflix ha ripubblicato la prima stagione come "Originale Netflix" cambiando il titolo e rinnovandola per una seconda pubblicata poi a novembre 2016.

Perché vederla?
Lovesick è una serie leggera e divertente che si può vedere comodamente in due giorni (per i veri addicted anche in uno), composta da due stagioni di sei e otto puntate ciasciuna da 20/25 minuti.

Fidatevi, una volta iniziata, ve la divorerete in un attimo senza esservi accorti di essere arrivati alla fine della seconda serie. A quel punto vi dispiacerà di non avere già la terza, che fortunatamente è stata confermata!

Trama
Il protagonista trentenne Dylan, interpretato da Johnny Flynn (Brotherhood), all’inizio del primo episodio scopre di avere la clamidia e si trova a dover chiamare tutte le sue ex per informarle della spiacevole notizia.

Ogni episodio prende il nome da una delle ex con il quale il protagonista è andato a letto raccontando la sua storia e i suoi facili innamoramenti, dando particolare spazio alla relazione complicata con la sua migliore amica Evie, interpretata da Antonia Thomas (Misfits) della quale è innamorato.

Trailer


© Riproduzione Riservata
tag:

Leggi anche

Spin off e crossover: come si diventa serie tv addicted

Quando cominci una serie e ti ritrovi a guardarne quattro...

Serie tv cancellate prematuramente: le più belle

Quelle serie che ci hanno interessato ma non sono riuscite a sopravvivere

Serie tv: I cattivi che amiamo

I migliori “cattivi” delle serie tv ai quali ci siamo affezionati

Commenti