Serie TV

Living Biblically: trailer e cose da sapere sulla nuova sitcom "religiosa"

Un giornalista decide di vivere secondo gli antichi precetti. In America.

living biblically

Eugenio Spagnuolo

-

Vivere secondo il dettato biblico nell’America secolarizzata di oggi: ci sarebbe materia per un bel documentario. Ma c'è anche chi ha pensato di farci una sitcom: Living Biblically, in onda su Joi (Mediaset Premium) dal 26 luglio.

Di cosa parla Living Biblically
Chip Curry (Jay R. Ferguson) decide di vivere rigorosamente in accordo con la Bibbia. Critico cinematografico per un giornale di New York e futuro padre, Chip vuole essere un uomo migliore dopo la perdita del suo più caro amico. Così decide di lavorare sul suo temperamento ossessivo e iniziare a vivere la sua vita al 100% secondo le indicazioni della Bibbia. Sua moglie Leslie (Lindsey Kraft), sebbene scettica e divertita dalla nuova passione del marito, lo appoggia. A dargli consigli pratici ci pensa un team “divino” con Padre Gene (Ian Gomez), un sacerdote cattolico che aiuta a tradurre le regole della Bibbia nel mondo moderno, e il rabbino Gilbi Gil Ableman (David Krumholtz). Il suo capo, la signora Meadows (Camryn Manheim) pensa che la storia di Chip possa diventare virale e far vendere molti giornali. Anche il suo collega e amico, Vince (Tony Rock), lo supporta. Ma mentre inizia il suo viaggio spirituale verso una vita più morale con l'aiuto di sua moglie e dei suoi amici, Chip si chiede se sarà in grado di rivoluzionare la sua vita...

Il trailer

Gli autori
Living Biblically è stata ideata da Patrick Walsh e prodotta da Johnny Galecki. La serie è basata sul libro bestseller The Year of Living Biblically di A. J. Jacobs.

Da sapere
L’idea sulla carta era geniale: una sitcom su un uomo che decide di vivere esclusivamente secondo i precetti biblici nell’America secolarizzata di oggi. Matte risate. Ma il pubblico ha declinato l’invito e la CBS ha sospeso la produzione dopo una sola stagione. Avrà fatto bene? Per scoprirlo non resta che guardare la serie.

Che cosa hanno scritto
“La serie ce la mette tutta per inserirsi in un mondo "reale" e trattare la fede con fervore, ma si perde facendo ricorso a ogni trucco preso dal manuale della sitcom TV”. (Diane Werts, Newsday).

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

5 sitcom da vedere (e rivedere) per ridere nel 2018

Novità, revival e graditi ritorni Da "Young and hungry" a "Will & Grace", passando per l'inossidabile "The Big bang theory": le sitcom tutte da ridere

The Goldbergs: foto, video e cose da sapere sulla nuova sitcom anni 80

Adam Goldberg torna in tv con una sitcom autobiografica e irrivirente sulla sua famiglia, ambientata all'inizio del decennio reaganiano. Per la gioia dei nostalgici

Life in pieces: foto, trailer, cose da sapere sulla nuova sitcom di FOX

Forte del successo negli Usa, arriva anche in Italia l'alternativa a Modern Family

Commenti