Serie TV

L'amica geniale: boom di ascolti, la seconda serie si farà

I produttori al lavoro su Storia del nuovo cognome. L'amica Geniale, diretta da Saverio Costanzo, ha toccato il 30% di share e verrà distribuita anche in Cina

l'amica geniale

Francesco Canino

-

L'amica geniale sbarca anche in Cina. Continua a macinare grandi successi la serie tv evento diretta da Saverio Costanzo, tratta dalla saga scritta da Elena Ferrante: l'ultimo colpaccio è l'arrivo in estremo oriente, grazie ad un accordo firmato nei giorni scorsi, proprio mentre HBO e TimVision hanno annunciato la realizzazione della seconda stagione. 

L'amica geniale, la serie tv sbarca in Cina 

La notizia è di quelle ghiotte, soprattutto perché si tratta di un prodotto italiano. Fremantle, il distributore internazionale in collaborazione con Rai Com, dopo aver reso disponibile L'amica geniale in più di 130 paesi al mondo, aggiunge un tassello importantissimo: la Cina. Il colosso streaming cinese IQIYI ha infatti acquisito i diritti dell’acclamata serie basata sul primo libro della saga letteraria di Elena Ferrante.

L'amica è una serie HBO-Rai Fiction e TimVision, prodotta da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside e da Domenico Procacci per Fandango, in collaborazione con Rai Fiction, TimVision e HBO Entertainment, in co-produzione con Umedia. Tutti gli episodi sono diretti da Saverio Costanzo, il soggetto e le sceneggiature sono della Ferrante, Francesco Piccolo, Laura Paolucci e Costanzo. Paolo Sorrentino e Jennifer Schuur sono i produttori esecutivi. 


 

Storia del nuovo cognome, la seconda stagione de L'amica geniale

Dopo il clamoroso successo della seconda puntata de L'amica geniale - vista da oltre 7 milioni di spettatori, pari al 30% di share - la Rai la HBO hanno annunciato la nuova stagione de L'amica geniale, che sarà basata su Storia del nuovo cognome, il secondo libro della quadrilogia della Ferrante. "Siamo entusiasti che la storia epica di Elena Ferrante abbia avuto un'eco così potente tra il pubblico e la critica e non vediamo l'ora di continuare il viaggio di Elena e Lila", ha commentato Casey Bloys, presidente di HBO Programming.

Più che soddisfatto anche l'Ad Rai, Fabrizio Salini"Lo straordinario successo appresenta per la Rai motivo di profondo orgoglio. È un traguardo importante che conferma la scelta di puntare su coproduzioni internazionali valorizzando al tempo stesso il talento italiano", ha affermato. La creatività, la passione, il talento e la visionarietà tutta italiana, hanno fatto ancora una volta centro.

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti