Personaggi insospettabili, indagini che prendono pieghe inaspettate, il passato che svela segreti inconfessati e un tempo limitato per arrivare alla soluzione dei casi. Canale 5 tinge di giallo la sua prima serata e per il mese di luglio scommette su un tris di serie tv franco-spagnole in prima assoluta, a cominciare dalla seconda stagione de Il sospetto, per continuare con I delitti del lago e Scomparsa. Il fil rouge che lega i tre titoli? La sparizione misteriosa delle tre protagoniste.

Il sospetto 2, le strane sparizioni al Policlinico Montalban
Il primo mistery in onda da metà luglio è Il sospetto 2, seconda stagione della fiction - un piccolo cult sulla tivù spagnola, vincitore di un importante premio come miglior serie - che la scorsa estate aveva conquistato buoni ascolti. All'interno del Policlinico Montalban, a Madrid, è tutto un susseguirsi di sparizioni e omicidi su cui indagano il commissario Casas (Lluis Homar), l’ispettore Vidal (Vicente Romero) e Victor (Yon Gonzàlez): a loro si aggiunge in questa nuova stagione anche Sophie Leduc (Mar Sodupe), appena arrivata dalla polizia francese. Per risolvere i tanti misteri in corsia, la squadra di poliziotti decide di infiltrarsi direttamente nell’ambiente ospedaliero. 

Scomparsa, che fine ha fatto Léa Morel?
Si annuncia piuttosto avvincente anche la trama di Scomparsa, serie tivù francese che accende i riflettori sulla disperazione familiare dopo una sparizione misteriosa. La domanda delle domande è: che fine ha fatto la 17enne Léa Morel (Camille Razat)? La ragazza è letteralmente svanita nel nulla durante la Festa della Musica di Lione, gettando nello sconforto il padre Julien (Pierre-François Martin-Laval), la madre Florence (Alix Poisson) e il fratello maggiore Thomas (Maxime Taffanel), travolti dai sensi di colpa per non aver accompagnato Léa alla kermesse musicale. Così il commissario Bertrand Molina (François-Xavier Demaison), oltre a dover ritrovare la ragazza e a scavare nelle pighe della sua esistenza, cercherà di alleviare la disperazione della famiglia.

Tutte le indagini de I delitti del lago
La detective della polizia Criminale Lise Stocker (Barbara Schulz) torna nella cittadina natale per accudire la madre gravemente malata di Alzheimer. È proprio la poliziotta la protagonista della fiction francese I delitti del lago, chiamata improvvisamente ad ingare sulla sparizione di una ragazzina dopo la festa locale fa: un mistero da risolvere, che fa riemergere per pura casualitò una serie di casi analoghi e irrisolti che allertano la poliziotta, sempre più divisa tra il lavoro, i ricordi scaturiti tornando nei i luoghi della sua infanzia e la madre da curare.

 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti