Serie TV

Il Commissario Montalbano: tutto su "Una faccenda delicata"

Nuova replica della serie tv con Luca Zingaretti, in onda lunedì 19 marzo. Continua il ciclo di Rai Uno dedicato a Il Commissario Montalbano

Il commissario Montalbano Una faccenda delicata

Francesco Canino

-

Anche in replica il Commissario Montalbano è imbattibile. Dopo i sette milioni di spettatori che hanno seguito Come voleva la prassi, Rai 1 continua a proporre le puntate più viste della serie tv con Luca Zingaretti e martedì 19 marzo propone Una faccenda delicata, in assoluto la terza più vista di sempre. L'episodio segna il debutto di Sonia Bergamasco nei panni di Livia, la storica fidanzata del poliziotto.

Il Commissario Montalbano, tutto su "Una faccenda delicata"

Sono passati mesi dalla morte di François e Livia (Sonia Bergamasco) sembra avere finalmente superato il lutto, tornando a essere quella di sempre. Salvo (Luca Zingaretti) è da lei, in Liguria, e la fidanzata è felice di averlo tutto per sé per qualche giorno. Purtroppo però Montalbano riceve una chiamata dal suo commissariato: c'è stato un omicidio e Fazio (Peppino Mazzotta) gli chiede di tornare subito a Vigata.

Comincia così Una faccenda delicata, l'episodio trasmesso per la prima volta nel 2016, che sfiorò il 40% di share. Del caso ha già cominciato a occuparsene Mimì Augello (Cesare Bocci), imboccando però una pista d'indagine totalmente assurda: non c'è modo di dissuaderlo e così Montalbano è costretto a partire. 

 

L'omicidio della prostituta Maria 

Non appena tornato a Vigata, Salvo scopre che è stata uccisa una prostituta, Maria Castellino (Ileana Rigano), strangolata con una cintura da uomo nel piccolo appartamento dove lavorava. Maria aveva quasi 70 anni, ma era ancora in piena attività ed era così buona e gentile da essere benvoluta da tutti. Inoltre era felicemente sposata e per suo marito Serafino (Lollo Franco) il fatto che lei fosse una prostituta non era mai stato un problema.

Augello è convinto che si tratti del delitto di un maniaco e Maria, secondo lui, sarebbe morta per incidente nel corso di una bizzarra pratica erotica. Salvo Montalbano è ovviamente persuaso che la tesi di Mimì sia sbagliata ma, per non mortificarlo, gli lascia condurre autonomamente un'indagine parallela.


Solo grazie all'aiuto di Teresita Gaudenzio (Miriam Dalmazio), amica e vicina dell’assassinata, e al preside Vasalicò (Sebastiano Tringali), amico fraterno di Maria, Montalbano scopre che la Castellino da molto tempo era spaventata da un cliente e arriva finalmente alla soluzione del caso.

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti