Serie TV

Il Capitano Maria: tutto sulla terza puntata

Il penultimo episodio della serie tv con Vanessa Incontrada e Andrea Bosca. Il Capitano Maria fa boom di ascolti con oltre 5 milioni e 700 mila spettatori

Il Capitano Maria Rai 1 Vanessa Incontrada

Francesco Canino

-

Il giallo si arricchisce di nuovi misteri e la verità è sempre sempre più lontana. Ha tenuto incollati oltre 5 milioni e 700 mila spettatori la terza puntata de Il Capitano Maria, andata in onda lunedì 21 maggio: il terzo e penultimo episodio della serie di Rai 1 con Vanessa Incontrada ha tenuto i telespettatori con il fiato sospeso per via delle indagini che si sono ulteriormente complicate. 

Il Capitano Maria, la terza puntata

La guerra tra i Patriarca e il gruppo di giovani hacker di Annagreca (Camilla Diana) è scoppiata. Proprio in quel momento Luce (Beatrice Grannò), innamorata di Filippo (Carmine Buschini), si unisce a loro, scappando di casa. Maria (Vanessa Incontrada) cerca disperatamente di trovare la figlia perché teme sia in pericolo così come sa che è in pericolo Annagreca, pur non conoscendo il motivo per cui i mafiosi vogliono morti i ragazzi.

In maniera inaspettata, grazie ad un vecchio documento scovato dal Tenente Enrico Labriola (Andrea Bosca), Maria trova le prove che la morte di suo marito è legata al caso di Annagreca: così decide di dirlo dice a Luce, spingendola a ricordare il giorno della morte del padre. 

 

Maria e la corsa contro il tempo per salvare la figlia

Luce, che dieci anni prima era con il padre in auto quando ha avuto l’infarto che lo ha ucciso, fa fatica a vincere il trauma e a ricordare cosa sia successo davvero. Seguendo la ragazza, i Patriarca scoprono dove si nascondono Annagreca e i suoi e così inizia per Maria una corsa contro il tempo per salvarli prima che i killer li raggiungano e li uccidano. Nello stesso momento anche il piccolo Riccardo (Martino Lauretta), senza che Maria lo sappia, si mette in pericolo.

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti