Una grande famiglia, il sequel dal 21 ottobre su Rai1

La saga della famiglia Rengoni con Stefania Sandrelli, Alessandro Gassman e Stefania Rocca, torna in video con otto nuove puntate, lo stesso cast e tre new entry, Valeria Solarino, Cesare Bocci e Massimo Popolizio

Una grande famiglia 2, il cast – Credits: Ufficio Stampa Rai

Marida Caterini.

-

I telespettatori avevano assistito durante l'ultima puntata della prima serie, ad un clamoroso colpo di scena: Edoardo Rengoni (Alessandro Gassman) primogenito della famiglia Rengoni che tutti credevano morto, era improvvisamente e inaspettatamente tornato. Sulle immagini dei suoi parenti impietriti dalla sorpresa, era calato il sipario, tra le proteste dei fan che non si aspettavano un finale così "aperto". Adesso il sequel Una grande famiglia2 dovrà dare risposta a tutti gli interrogativi rimasti in sospeso da più di un anno. In particolare, finalmente, il pubblico conoscerà i motivi che hanno spinto Edoardo a farsi credere molto da tutti, persino dalla moglie e dai figli. Inoltre il redivivo dovrà spiegare dove è stato durante tutto il tempo della sua assenza. Da lunedì 21 ottobre in prima serata su Rai1, nelle nuove otto attesissime puntate, tutti i misteri saranno dipanati e la verità su quanto è accaduto sarà nota a tutti. Ma il ritorno di Edoardo porterà scompiglio nella sua grande famiglia soprattutto per quanto riguarda i nuovi legami che si stavano instaurando tra i componenti. Innanzitutto sua moglie Chiara (Stefania Rocca) madre dei loro due figli Valentina e Ernesto,è costretta a nascondere il suo amore per il cognato Raul (Giorgio Marchesi)  che le era stato accanto durante il doloroso periodo della scomparsa di Edoardo.

Scritta da Ivan Cotroneo (ideatore di Una mamma imperfetta) da Stefano Bises e Monica Rametta, la serie si avvale della regia di Riccardo Milani per la seconda volta. Nel cast ci sono Stefania Sandrelli nel ruolo di Eleonora, moglie del capostipite Enresto Rengani a cui dà il volto Gianni Cavina, Sonia Bergamasco nel ruolo di Laura, secondogenita dei Rengoni, donna di sani principi morali e abile avvocato. Sara Felberbaum è Nicoletta Rengoni dottoranda in Economia all'Università di Pavia, Primo Reggiani  si cala nella parte di Stefano il più piccolo della famiglia Rengoni molto affezionato alla sorella Nicoletta. Piera Degli Esposti è Serafina, la storica segretaria dell'azienda Rengoni assistente fidata di Ernesto prima e di Edoardo successivamnete. Le tre new entry di questa seconda serie avranno a loro volta dei ruoli chiave nello svolgersi degli eventi: Cesare Bocci, il notissimo Augello de Il commissario Montalbano, interpreta Leonardo, un uomo molto fragile che inizialmente, non riesce ad accettare l'omosessualità della figlia, Valeria Solarino è Giovanna, giovane donna laureata in ingegneria, a capo della produzione dell'intero stabilimento Benedetti- Valentini, Giovanna avrà un ruolo cruciale con il suo lavoro nel corso degli eventi. Massimo Popolizio, invece, è il Commissario De Lucia, un uomo corretto, poliziotto che svolge il suo lavoro con scrupolo, attento ai dettagli per agevolare il corso della giustizia.Tra gli altri attori ci sono anche Valentina Cervi, Lino Guanciale, Giuditta Saltarini, Lino Capolicchio

Nelle prime scene della puntata d'esordio, Edoardo racconta di aver indebitato l'azienda di famiglia in seguito ad una serie di operazioni finanziarie fallite. Svela, poi, di essere stato costretto a simulare la propria morte per mettere al sicuro la vita da loschi personaggi ai quali era stato costretto a chiedere un prestito di 110 milioni di euro. Solo Eleonora sembra davvero felice del suo ritorno, gli altri subito iniziano a discutere animatamente tra di loro pensando al futuro. Edoardo chiede alla famiglia di mentire ancora per 48 ore e di non rivelare il suo ritorno. Questo lasso di tempo gli servirà per recuperare l'ingente somma di danaro e consegnarla ai suoi debitori. Ma Edoardo spiega anche che a dargli un valido aiuto durante la sua scomparsa è stato Diego, un personaggio ambiguo e misterioso che non piace a molti membri della famiglia. Infatti l'uomo riserverà molte sorprese,

Riccardo Milano, il regista, rivela: "uno dei complimenti più ricorrenti che mi hanno fatto per Una grande famiglia è che la serie è talmente bella da non sembrare italiana. Invece la storia è italianissima. Ed è arrivato il momento, da parte degli esterofili a tutti i costi, di prendere coscienza che l'italianità nella fiction non è un difetto. Al contrario è un grandissimo pregio".

Ed è talmente italiana questa grande famiglia di Rai1 che le riprese si sono svolte quasi interamente a Inverigo, nei dintorni di Como. Mentre gli interni sono stati girati a Roma.La produzione è di Rai Fiction in collaborazione con la Cross Production.

© Riproduzione Riservata

Commenti