Serie TV

Godless: la serie western creata da Steven Soderbergh

Il selvaggio west visto dalle donne: su Netflix la serie che rivoluziona il western

Fateci caso: a parte rare eccezioni il West è ancora un territorio poco esplorato dalle serie tv. A rimediare, a modo suo, ci pensa Godless, la serie creata dal Premio Oscar Steven Soderbergh, in streaming su Netflix dal 22 novembre. Nel cast una strepitosa Michelle Dockery.

 

Che cosa vedremo

Frank Griffin (Jeff Daniels) e la sua banda di fuorilegge vogliono vendicarsi di Roy Goode (Jack O’Connell), il giovane pupillo che ha tradito la fratellanza. Durante la sua fuga, Roy cerca rifugio dalla vedova Alice Fletcher (Michelle Dockery), un’emarginata che vive nella decadente ed isolata città mineraria di La Belle, gestita principalmente da donne. Quando arriva la voce che Griffin si sta dirigendo a La Belle, la città si unisce per difendersi contro la banda criminale nel mondo senza legge del West.

Il trailer

Da sapere

Divisa in sei episodi, Godless è una creazione di un team che oltre Soderbergh vede in azione Casey Silver, uno dei più acclamati produttori esecutivi di Hollywood (Schindler's List, Shakespeare in Love, Apollo 13, Casinò, Babe, Jurassic Park, Out of Sight, Field of Dreams, Twelve Monkeys, Scent of a Woman, Born on the Fourth of July, ecc) e Scott Frank, nominato al Premio Oscar e al Golden Globe, che firma da regista e sceneggiatore.

Che cosa hanno scritto

«La serie fonde il meglio del genere western con narrazioni su sesso, razza e religione. Per tutto il tempo, costruisce un mistero attorno al passato mentre conduce a uno scontro cruciale nel futuro» (Ben Travers, Indiewire).

«Un western vecchio stile con un tocco contemporaneo. Ha lo spessore di una grande storia con i personaggi più grandi della vita che ti aspetti di trovare in quella terra aspra e solitaria». (Rob Lowman, Los Angeles Daily News).

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti