La grande fabbrica di serie tv americana non si ferma un attimo. E se non ci sono idee nuove, nessun problema: le si importa dall’estero. Game of silence in onda dal 21 settembre su Premium Stories, per esempio si ispira alla serie turca Suskunlar, a sua volta tratta da una storia vera avvenuta a Gaziantep.

Che cosa vedremo
La serie segue le vicende dell'avvocato Jackson Brooks (David Lyons), il quale ha tutto quello che si può volere dalla vita: una bella fidanzata e una carriera in ascesa che lo porterà a diventare socio dello studio legale per cui lavora. Ma la sua vita viene stravolta quando riceve la visita di Gil (Michael Raymond-James) e Shawn (Larenz Tate), i suoi migliori amici d'infanzia che non vedeva da 25 anni. Con loro riemergono i ricordi della spensierata infanzia a Brennan, Texas e dei tragici eventi che li portarono, allora tredicenni, a scontare nove mesi al Quitman Youth Detention Facility. Quei nove mesi nascondono un mistero che i tre amici hanno per molti anni nascosto e che ora rischia di venire alla luce…

Gli autori

Nomi noti agli appassionati di serie tv, come David Hudgins (Parenthood e l’ottimo Friday Night Lights), che ha curato l’adattamento della serie, Carol Mendelsohn, decana delle serie tv (Melrose Place, CSI, Hardcastle and McCormick) e Niels Arden Oplev (regista del primo episodio di Millennium).

Che cosa hanno scritto

«Nonostante un buon lavoro di casting - tra cui gli alter ego giovani dei protagonisti - la storia diventa meno convincente man mano che dettagli e danni collaterali si accumulano nel corso dei nove episodi previsti (a eccezione del finale)». (Brian Lowry, Variety)

Il trailer

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti