Game of Thrones, il finale della quarta stagione: "The children and the dead"

Con l'episodio numero 10 si è conclusa la quarta stagione di Game of Thrones. In attesa che arrivi in Italia, ecco qualche anticipazione

– Credits: Sky Atlantic

Eugenio Spagnuolo

-

Mai finale di stagione fu più atteso. E l'episodio numero 10 della quarta stagione di Game of Thrones non ha deluso le aspettative. In Italia lo vedremo in versione doppiata venerdì su Sky Atlantic. Se non volete sciuparvi la sorpresa, non andate avanti nella lettura di quest'articolo, perché gli autori hanno deciso di introdurre in questo episodio le chiavi di volta dell'intera storia.

Addii
In un solo episodio moriranno 4 personaggi, di cui 2 protagonisti assoluti (in realtà uno dei due lo lasceremo in fin di vita, ndr). Di chi si tratta? Un buono, un cattiv(issim)o, un cattivo che era diventato buono e una buona passata dalla parte dei cattivi. E com'è nello stile di George RR Martin, se ne andranno nella maniera peggiore, quella che proprio non t'aspetti (uno mentre è seduto sul water).

Ribaltamenti
Assisteremo all'incontro tra Jon Snow e Mance Ryder, il capo dell'orda che vuole dare l'assalto alla barriera del nord. Ma non ha fatto i conti con i "nostri" che alla fine nelle storie di guerra arrivano sempre e a cavallo. Anche se non sono quelli che vi aspettate.

Ribaltamenti/2
Nel continente Esteros, intanto Danaerys comprende che governare è più difficile che conquistare. Ed è costretta in qualche modo a riabilitare la schiavitù, anche se in forma contrattuale (ogni riferimento ai "tempi moderni" è puramente casuale). Scoprirà anche che i draghi sono pessimi animali da compagnia.

Ribaltamenti/3
Ve lo ricordate Gregor, la Montagna? Nello scontro col principe di Dorne non è morto. E un mago è al lavoro per farlo riprendere dalle ferite che ha subito. Anche se dice che al risveglio potrebbe non essere più lo stesso. Cosa vuol dire lo scopriremo (forse) nella quinta stagione del Trono di spade.

Lo scontro finale
Se c'è una serie dove il grand guignol è di casa quella è proprio Game of Thrones: squartamenti, teste mozzate, torture. E combattimenti all'ultimo sangue, come quello che vedrà uno contro l'altra Sandor Clegane, Il mastino, e Brienne di Tarth. Non vi diciamo chi vincerà. Ma un consiglio ve lo diamo: se non vi piace lo splatter, durante l'incontro cambiate canale.

© Riproduzione Riservata

Commenti