Serie TV

Figli del destino: il docufilm di Rai 1 sulle leggi razziali

Il progetto, in onda mercoledì 23 gennaio, racconta le storie di quattro bambini italiani ebrei. Nel cast di Figli del destino Massimo Poggio e Patrizio Rispo

Figli del destino Rai 1

Le storie di quattro bambini italiani ebrei vittime dell’orrore delle leggi razziali, s'intrecciano con le emozionanti interviste ai quattro protagonisti, oggi. È un docufilm doloroso, emozionante e commovente Figlio del destino, il progetto in onda su Rai 1 mercoledì 23 gennaio in occasione della Giornata della Memoria, che ricostruisce come si sono sentiti e ciò che hanno vissuto i bambini in quei terribili anni che hanno sconvolto le loro vite.

Figli del destino, tutto sul docufilm di Rai 1 sulle leggi razziali

Figli del destino, realizzato attraverso scene di finzione - ricostruite grazie alle testimonianze dei personaggi reali - e materiali di repertorio, racconta le drammatiche storie di quattro bambini italiani dal momento dell'applicazione delle Leggi Razziali nel 1938: improvvisamente discriminati dai loro compagni e obbligati a sentirsi diversi, furono costretti a non andare più a scuola, a nascondersi e a fuggire. 

Fra di loro ci sono la Senatrice a vita Liliana Segre (a Milano), Tullio Foà (a Napoli), Lia Levi (a Roma), Guido Cava (a Pisa), tutti allo stesso modo vittime della follia nazifascista. Dal 5 settembre del '38, per i quattro protagonisti e le loro famiglie la vita diventa impossibile e il loro obiettivo è quello di nascondersi, fuggire ed evitare la deportazione. Il docufilm di Rai 1 celebra la Giornata della memoria, in calendario il 27 gennaio.

 

Tutto sul film tv per la Giornata della memoria

A Napoli, Tullio Foa e sua madre vengono aiutati da un Commisario di Polizia. A Roma, Lia Levi e sua madre vengono ospitate in un convento, uno dei tanti istituti religiosi che durante la guerra diedero rifugio agli ebrei. A Pisa, invece, il piccolo Guido Cava si nasconde in campagna insieme al padre: colpito dalla polmonite, viene salvato da un medico fascista che, pur sapendo i Cava ebrei, rischia la propria vita per curarlo.

A Milano c'è invece Liliana, per la quale il destino è più crudele: lei e suo padre vengono arrestati mentre cercano di fuggire in Svizzera e deportati. Separata dal genitore, la bimba riesce a sopravvivere da sola nel campo di concentramento di Auschwitz. "Figli del destino ricostruisce per la prima volta la storia di quegli anni dal punto di vista dei bambini descrivendo come si sono sentiti e ciò che hanno vissuto in quei terribili sette anni che hanno sconvolto le loro vite e – in senso più generale – la Storia così come la conosciamo oggi", spiegano i registi Francesco Miccichè e Marco Spagnoli.

Il cast di Figli del destino

Nel cast di Figli del destino ci sono Massimo Poggio, Patrizio Rispo (volto storico di Un posto al sole), Chiara Bono, Giulia Roberto, Catello Alfonso Di Vuolo, Lorenzo Ciamei oltre a Massimiliano Gallo e Valentina Lodovini. La voce narrante è invece di Neri Marcorè, che farà da il filo conduttore attraverso il quale si snodano gli eventi più significativi che hanno portato l’Italia dentro una delle più tragiche pagine della storia.

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti

Cookie Policy Privacy Policy
© 2018 panorama s.r.l (gruppo La Verità Srl) - Via Montenapoleone, 9 20121 Milano (MI) - riproduzione riservata - P.IVA 10518230965