Eugenio Spagnuolo

-

La nuova frontiera televisiva degli Stati Uniti passa per Chicago (la città di Obama, tra l’altro). Dopo Chicago Fire, ecco Chicago Med, lo spin-off ambientato nel pronto soccorso di un ospedale: 18 episodi in onda dal 27 maggio il venerdì su Premium Stories (Mediaset Premium).

Che cosa vedremo
La vita (e la morte) in un ospedale di Chicago, il Chicago Medical Center, dove Sharon Goodwin (S. Epatha Merkerson), con lo psichiatria Dr. Daniel Charles (Oliver Platt), il chirurgo Dr. Lilly Manning (Torrey DeVitto), l’ infermiera aprile Sexton (Yaya DaCosta), e la “stagista” Sarah Reese (Rachel DiPillo) affronta la quotdianità di un pronto soccorso.

Da sapere
Chicago Med è il secondo nato dalla fortunata serie Chicago Fire, da cui è stato anche prodotto lo spin-off Chicago P.D.: e numerose sono le contaminazioni (crossover) tra le serie.

Autori e produzione
La serie è stata scritta e curata dalla premiata coppia Michael Brandt (Quel treno per Yuma, Wanted) e Derek Haas (Wanted, 2 Fast 2 Furious).

Che cosa hanno scritto

“Chicago Med non è ancora completamente definita. Le relazioni tra i personaggi sono semplici schizzi ed il mélange di pazienti, momenti interpersonali e la politica ospedaliera sono un po’ un guazzabuglio. Ma le basi sono abbastanza solide. E anche se è difficile che diventi il prossimo E.R., potrebbe comunque diventare una serie piacevole da guardare”. (Carrie Raisler, The A.V. Club).

“Chicago Med è esattamente quello che ci si aspetta. Una brutta serie se vi piacciono i programmi innovativi e imprevedibili, ma una buona serie se non ne avete abbastanza di traumi, sangue e drammi”. (Neil Genzlinger, The New York Times).

Il trailer

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Le serie tv del 2016

Mr Robot: foto, video e cose da sapere sulla serie tv dell'anno

Il mondo degli hacker protagonista di una serie pluripremiata, finalmente anche in Italia su Premium

Commenti