The Brave: una serie tv sulla scia di Homeland. Foto e trailer

L'ennesimo "racconto" dai fronti di guerra tra missioni segrete e colpi di scena. Ma stavolta c'è una donna al comando

Eugenio Spagnuolo

-

Militari alla riscossa: l’effetto Homeland è ancora forte se continuano a sbucare sul piccolo schermo serie tv che ne seguono le orme, o almeno ci provano. L’ultima arrivata è The Brave, che racconta la vita e le missioni di un gruppo di militari americani impegnati nei fronti “caldi”, sotto il comando deciso di una donna. In Italia la trasmette Infinity a partire dal 13 giugno, con un episodio a settimana.

 

Che cosa vedremo in The Brave
Patricia Campbell (Anne Heche) con Adam Dalton (Mike Vogel) guida la squadra degli Special Ops, da capodella divisione dell’intelligence che opera sottocopertura. Grazie alle tecnologie più avanzate e all’addestramento miliare, la squadra opera in territori “ostili”, sventando minacce che mettono a rischio la vita e la sicurezza mondiale. Nel team degli Special Ops, Ezekiel Carter (Demetrius Grosse), la “sniper” Jar Khan (Natacha Karam) e l’ufficiale dei Servizi Segreti Amir A-Raisani (Hai Tabbal) insieme a Joseph McGuire (Noah Mills). Nel cast anche Tate Ellington, che era già comparso al fianco di Anne Heche in Quantico.

Il trailer

Da sapere
Creata da Dean Georgaris, all'inizio avrebbe dovuto chiamarsi “For God and Country”, cioè “Per Dio e la Patria”,  il motto dell'American Legion (e di una serie di reggimenti militari in tutto il mondo, ndr)

Che cosa hanno scritto
«Abbastanza interessante come passatempo, ma niente di irresistibile» (Diane Wert, Newsday).

«The Brave, si colloca sulla scia di Homeland e delle serie tv che ne hanno seguito l’esempio, ma con qualche anno di ritardo» (Maureen Ryan, Variety).

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Supereroi: le migliori serie tv del 2018

Legion, i difensori, le leggende di domani, ma anche chi prova a far ridere di un genere che sembra non conoscere stanchezza

Dietland: la serie tv post femminista con Julianna Margulies

Si ride e si riflette nella nuova serie ispirata al libro di Sarai Walker

Wild Wild Country: la serie tv su Osho vista da Majd Valcarenghi

Abbiamo chiesto al più celebre dei discepoli italiani di Osho che ne pensa delle serie di Netflix e di raccontarci cosa cosa accadde dopo...

Commenti