Se c’è una cosa positiva delle serie tv è la possibilità di mischiare i generi, dando vita a curiosi esperimenti (sempre più rari al cinema). È un po’ quello che fa Braindead - Alieni a Washington, la serie, in onda il giovedì dal 15 settembre su Rai4, che mescola satira e fantascienza, l'intrigo politico in stile House of Cards con la commedia, sullo sfondo della campagna elettorale presidenziale americana.

Che cosa vedremo
La documentarista Laurel Healy (Mary Elizabeth Winstead) ha bisogno di soldi per il suo nuovo documentario. Inizia quindi a lavorare come assistente del fratello Luke Healy (Danny Pino), capogruppo del Partito Democratico, e nel frattempo si scambia colpi bassi con il collega repubblicano Gareth Ritte (Aaron Tveit). Ma le cose si complicano: Laurel scopre che una razza aliena insettiforme ha invaso la Terra e sta prendendo il controllo dei membri del Congresso insediandosi nel loro cervello.

Il cast
Mary Elizabeth Winstead è la protagonista, affiancata da
Danny Pino, Aaron Tveit, Tony Shalhoub, Nikki M. James.

Gli autori
Braindead è ispirata al romanzo di Robert A. Heinlein Il terrore dalla sesta luna e firmata dai creatori di The Good Wife Robert e Michelle King.

Che cosa hanno scritto
“Ridicolo, sì, ma anche coinvolgente - e forse un po 'di sollievo per gli spettatori che sono preoccupati per la politica, ma hanno ancora voglia di prendersi una pausa dalle notizie via cavo. Braindead non è The Good Wife, ma ha lo slancio e il sense of humour dei King. E’ anche, in una certa misura, mostra il loro talento per critica sociale tempestiva”. (Hank Stuever, Washington Post).

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

5 serie tv da (ri)vedere su Sky Now

Dai miliardari di Billions agli scatenati anni del rock raccontati da Vinyl... Le migliori serie tv di Sky, disponibili on demand, anche d'estate

Commenti