Eugenio Spagnuolo

-

Si intitola Billions (miliardi), la nuova serie di Sky Atlantic (in onda dal 21 giugno, ogni martedì alle 21.10), ma avrebbe potuto intitolarsi billionaires (miliardari), perché la storia prima ancora che sui soldi si concentra su chi ne ha tanti: un racconto più che plausibile, che porta la firma, tra gli altri, di Andrew Ross Sorkin, editorialista economico del New York Times.

Che cosa vedremo

Tutto ruota attorno allo scontro tra due giganti, il procuratore Chuck Rhodes (Paul Giamatti) che vanta nel suo curriculum solo vittorie, e Bobby "Axe" Axelrod (Damian Lewis), un miliardario geniale che ha fatto fortuna speculando in borsa. Chuck e Axe sono i protagonisti di una lunghissima, estenuante, appassionante guerra giudiziaria, giocata tra battute memorabili e svolte inaspettate; compiono azioni spietate, finalizzate solo ed esclusivamente al proprio guadagno personale, utilizzando strategie contorte e imprevedibili.

Il cast
Nel cast, i talentuosi Paul Giamatti (Sideways; La versione di Barney) e Damian Lewis (Homeland) sono affiancati da due altrettanto brave protagoniste femminili: Maggie Siff (Mad Men), che in Billions ha un ruolo chiave: è la moglie di Chuck e lavora come psicologa nella compagnia di Axe, una situazione che contribuisce inevitabilmente ad aggravare il contrasto tra i due uomini; e Malin Âkerman (Watchmen) che interpreta Lara Axelrod, moglie di Axe, che sostiene il marito in maniera incondizionata ed è pronta a tutto per difendere la sua famiglia e il loro patrimonio.

Guest star
Memorabile l’episodio in cui Axe prende il jet personale e porta i suoi ex compagni di classe a un concerto della band dei Metallica, i cui componenti che hanno accettato volentieri un cameo nella serie.

Da sapere
Billions si ispira un po' al lavoro del procuratore Preet Bharara e in particolare alla sua crociata contro i reati finanziari nel Southern District di New York. Andrew Ross Sorkin, uno dei co-ideatori di Billions assieme a Brian Koppelmann e David Levien (Rounders; Ocean’s Thirteen), sa di cosa parla: è noto per avere scritto sulla crisi economica del 2008-15 il bestseller Il crollo: Too Big to Fail, dal quale è stato tratto nel 2011 il film di HBO Too Big to Fail: Il crollo dei giganti.

Che cosa hanno scritto
“Una storia avvincente e straordinariamente originale, che attraverso dei dialoghi eccellenti ti tiene incollato, scena dopo scena”  (Washington Post).

“Quello che è, è divertente. Axelrod è un eroe focoso, che potrebbe non essere così eroico come sembra; Rhoades è un bulldog nevrotico il cui perseguimento di Axe potrebbe in realtà essere di interesse pubblico”. (Ellen Gray, Philadelphia Daily News).

Il trailer

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Le serie tv dell'estate 2016

Dai primi attesi episodi di Outcast alla quarta stagione di Orange is the new black, fino al ritorno di Rob Lowe: le serie tv da non perdere

Rosewood: trailer, foto e cose da sapere sulla nuova serie poliziesca di Foxcrime

Arriva su Foxcrime un procedural crime ambientato a Miami. Riuscirà a raccogliere l'eredità di CSI Miami e di Dexter?

Commenti