Serie TV

I Bastardi di Pizzofalcone 2: le anticipazioni della quarta puntata

Nuovo appuntamento con la serie di Rai 1 con Alessandro Gassmann, in onda lunedì 29 ottobre. Tutte le novità de I Bastardi di Pizzofalcone 2

I Bastardi di Pizzofalcone 2 Rai Uno

Francesco Canino

-

Scava nei meandri della passione l'indagine della quarta puntata de I Bastardi di Pizzolfacone 2, la fiction di Rai 1 con Alessandro Gassmann e Carolina Crescentini, in onda lunedì 29 ottobre in prima serata. Tratta dai romanzi di Maurizio de Giovanni, la serie diretta da Alessandro D'Alatri, continua a macinare ottimi ascolti. Ecco cos'accadrà nel nuovo appuntamento.

I Bastardi di Pizzofalcone 2, le anticipazioni della quarta puntata

Tra i vicoli di Napoli c’è ancora tanto malaffare, così Lojacono (Alessandro Gassmann) e i suoi uomini continuano ad imbattersi in casi difficili da risolvere, ma non solo. Per tutti i Bastardi, i fronti su cui combattere sono tanti, non ultimo quello privato e sentimentale: a cominciare dall'ispettore, alle prese con gli alti e bassi della sua storia con Laura Piras (Carolina Crescentini).

Poi c'è Ottavia (Tosca D'Aquino), l'esperta di Internet, che in questa nuova serie  lascia il computer per seguire le indagini sul campo. A questo scatto professionale ne segue un altro sul versante privato: da molto tempo non sentiva il suo cuore battere così forte da quando vive una dolcissima storia d’amore, ma di nascosto, senza abbandonare figlio e marito. Fino a che sarà costretta a una scelta. Cosa sceglierà?


 

Un misterioso omicidio sulla pista da ballo

Il cadavere di Roberta De Angelis giace a terra in mezzo alla pista da ballo. La donna è supina, capelli sciolti e sul petto una macchia scura di sangue: uno fermacapelli d’argento ha come elsa due ballerini di tango. Se ne sta piantato all’altezza del cuore: accanto a lei, riversi sul pavimento, dei tulipani gialli e un porta fiori. Come un giro di tango questa indagine scava nei meandri della passione. Ma cosa si cela dietro la passione?

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti