Serie TV

Babylon Berlin: la serie che racconta la Berlino di Weimar

Prima dell'avvento del nazismo, Berlino fu per un attimo metropoli cosmopolita, creativa e un po' folle. Una serie si immerge in quelle atmosfere

Sulle trasgressioni della Berlino degli anni 20, prima dell’avvento del nazismo sono state scritte pagine su pagine. E il 28 novembre a raccontare il lato B della Repubblica di Weimar, arriva su Sky una serie TV: Babylon Berlin, tratta dai romanzi best seller di Volker Kutscher.

 

Che cosa vedremo?

L’ispettore di polizia Gereon Rath indaga tra le strade della Berlino anni Venti fra sesso, droga, intrighi politici, arte, sperimentazioni folli e la crisi economica (e politica) alle porte.

Il trailer

Autori e cast

Babylon Berlin è frutto del lavoro del trio di autori/registi Tom Tykwer, Presidente della giuria del Festival di Berlino 2018, Henk Handloegten e Achim von Borries. Nel cast, Volker Bruch nel ruolo di Gereon Rath e Liv Lisa Fries che interpreta Charlotte.

Da sapere

40 milioni di euro per produrre 16 episodi ne fanno la produzione seriale più ambiziosa della tv tedesca. Le riprese sono durate 180 giorni, in quasi 300 location “berlinesi”.

Note d’autore

"La città di Berlino è il centro della narrazione. Nel 1929, Berlino era la capitale del mondo, una città internazionale, magica e cosmopolita. Tutti volevano andarci. È stata veramente una sfida ricreare la Berlino di fine anni Venti. Il set di Neue Berliner Straße, creato dal nostro scenografo Uli Hanisch per Studio Babelsberg, ha permesso di utilizzare tutte le diverse tipologie di isolati della città dei diversi quartieri di Berlino". (Achim von Borries).

Per approfondire

Berlin Station: i luoghi dove è stata girata

Sense8: dove sono state girate le scene di Berlino


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti