Serie TV

Le 10 serie tv più belle del 2014

Supereroi, superpolitici, superkiller: il 2014 ci ha regalato almeno dieci serie tv da ricordare (e rivedere).

serie-tv

Eugenio Spagnuolo

-
 

Messi alle strette preferireste passare una serata con House of Cards o True Detective? O puntare senza esitazioni sulla terza via all'italiana di Gomorra, la serie tratta dal best seller di Saviano? E dovendo scegliere un'apocalissi, la vorreste con o senza zombie? Forse la classifica-non-classifica delle 10 serie tv dell'anno vi auterà a fare la scelta giusta (con tante scuse agli esclusi).

Gomorra (Sky Atlantic)
Ha conquistato persino gli inglesi la riduzione televisiva del best seller di Roberto Saviano, che racconta l'inferno della Camorra napoletana. Visto dalla parte dei diavoli.

House of cards 2 (Sky Atlantic)
Omicidi, ricatti, bugie: la corsa alla poltrona presidenziale di Frank Underwood e signora (Kevin Spacey e Robin Wright) non conosce limite. Meno male che tra una malefatta e l'altra, gli autori ne approfittano per spiegarci come funziona la democrazia americana. Una lezione di realpolitick che ha conquistato persino il Presidente Obama.

True Detective (Sky Atlantic)
Ancora non si è capito se gli spettatori hanno gradito più la storia (un thriller al cardiopalma) o i due protagonisti (i bravissimi Mattew McCounaghey e Woody Harrelson). Quel che è certo è che la HBO l'anno prossimo ci regalerà una seconda stagione.

The Last ship (Italia Uno)
Prima che l'epidemia di ebola annichilisse la povera Africa (scatenando ancora una volta le paure dell'occidente), The Last Ship giocava a immaginare anzi-tempo il mondo distrutto da un'apocalissi virale, vista dal ponte di una nave carica di speranza (e paura). Un grande successo firmato Michael Bay.

Orange is the new black 2 (Mediaset Premium)
Chi l'avrebbe mai detto che una serie ambientata in un carcere femminile e ispirata a una storia vera, avrebbe avuto tale successo. E invece è arrivata anche la seconda stagione, persino più intensa della prima (e la terza... si farà).

Looking (Sky Atlantic)
Storie di tutti i giorni nella comunità gay di San Francisco, dove il bravissimo Andrew Haigh (alla regia) racconta la personale ricerca della felicità di tre uomini.

Masters of Sex 2 (Sky Atlentic)
La parola sex nel titolo ha portato fortuna alla serie che racconta le vicissitudini personali (e politiche) di William Masters e Virginia Johnson, i due scienziati che hanno convinto l'America (e il mondo) a liberarsi dei suoi tabù.

Gotham (Italia Uno, Premium Action)
Fare il poliziotto nella città di Batman, mentre Batman va ancora alle elementari, non dev'essere facile. Ma il commissario Gordon se la cava benissimo, anche grazie alla robusta interpretazione di Benjamin McKenzie, l'ex bello di The O.C.

The Game of Thrones 4 (Sky Atlantic)
Buoni e cattivi pari sono agli occhi degli autori del trono di spade, che proprio non hanno preferenze quando si tratta di infliggere la morte a uno dei protagonisti della serie. Stavolta però la bilancia pende dalla parte dei buoni e ci siamo liberati ben di due Lannister (niente nomi, niente spoiler).

The Walking Dead (Fox)
Alla quinta stagione gli zombie non lasciano, ma triplicano (gli ascolti). E la critica applaude. Per sapere come andrà a finire, bisogna aspettare il 5 febbraio quando la serie tornerà su Fox con i nuovi episodi.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

l'iPhone protagonista delle serie tv

Da House of Cards a Ray Donovan, passando per The Big Bang Theory: i protagonisti delle serie tv più famose hanno una passione in comune: il melafonino

22/11/63: il romanzo di Stephen King sull'omicidio di JFK diventa una serie tv

La realizzerà JJ Abrams il creatore di Lost e lo scrittore supervisionerà il progetto

Kingdom: la serie tv che racconta il mondo delle arti marziali miste

La vita oltre il ring dei moderni gladiatori dell'MMA finisce in una serie tv. Con un protagonista d'eccezione: Nick Jonas dei Jonas Brothers

Commenti