Televisione

Sanremo 2018: Baudo e Leosini ospiti, la scaletta della seconda serata

Sospesi da Sanremo 2018 Ermal Meta e Fabrizio Moro dopo il presunto "plagio". Sul palco dell'Ariston salgono il Mago Forest, Il Volo e Sting

Sanremo 2018

Francesco Canino

-

Una partenza "col botto" di questo tenore, appena qualche settimana fa sembrava inimmaginabile. Invece il Festival di Sanremo tutto musica e parole targato Claudio Baglioni ha ribaltato ogni previsione. L'effetto Fiorello è stato notevole e l'ascolto è stato stabile per quattro ore (sempre sopra il 54-56%). La maratona è ancora lunga ma i dati sono così buoni che c'è già chi ipotizza il bis, subito rimbalzato da Baglioni. Ecco la scaletta della seconda serata, in onda mercoledì 7 febbraio, alla quale non parteciperanno Ermal Meta e Fabrizio Moro dopo il caso del presunto "plagio". 

Sanremo 2018, Baglioni fa il record di ascolti

Un record di ascolti così - in share - a Sanremo non si vedeva da quindici anni e il direttore di Rai 1 Angelo Teodoli non nasconde la soddisfazione. "Pure doppia, per il prodotto e la musica, con un dato medio altissimo: il Festival cresce ininterrottamente da quattro anni", precisa mentre in sala stampa si sprecano i confronti con i vari Conti, Fazio e Bonolis.

Quanto ai freddi numeri, bastano i due picchi: quello di ascolti lo ha portato a casa Fiorello alle 21.58 - oltre 17 milioni 200 mila euro, altro che tv generalista morta - quello di share invece intorno a mezzanotte durante l'esibizione di Moro e Meta

Più che soddisfatto anche il "capitano coraggioso" Claudio Baglioni: "Il dato è tratto", ironizza ammettendo che le ansie della vigilia erano tante ma sono state metabolizzate in corso d'opera. "Siamo riusciti a divertirci: tutti dipingevano Sanremo come il luogo del terrore puro, è un mostro che spaventa. Eravamo soddisfatti, abbiamo contenuto gli incidenti di percorso". Molto contenta anche Michelle Hunziker, omaggiata da Pier Silvio Berlusconi con dei fiori subito dopo la prima puntata.

La scaletta della seconda serata 

Sul fronte della gara, la seconda puntata di mercoledì 7 febbraio, si apre con le esibizioni delle prime quattro Nuove Proposte, ovvero Lorenzo Baglioni, Giulia Caseiri, Mirkoeilcane e Alice Caioli. Le altre quattro si esibiranno giovedì 8 febbraio. 

Quando ai Campioni, in scaletta sono previsti Le Vibrazioni, Nina Zilli, Diodato e Roy Paci, Elio e le Storie Tese, Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico, Red CanzianRon, Ermal Meta e Moro, Annalisa e i Decibel

Pippo Baudo, Franca Leosini e gli altri ospiti

Capitolo ospiti. Dopo il ciclone Fiorello non è facile tenere alto il livello, ma Baglioni ci prova con un megamix quasi surreale. Previsti Il Mago Forest, la regina della tv Franca Leosini - "con lei farò una cosa di cui mi vergogno e di cui lei è complice", ammette Baglioni - e ancora Pippo Baudo a 40 anni dal suo primo Festival.

Sul fronte musicale, in arrivo Roberto Vecchioni - l'introduzione è affidata alla Hunziker - poi Sting con Shaggy, Il Volo (che omaggeranno Sergio Endrigo) e Biagio Antonacci che duetterà con il padrone di casa su su Mille giorni di te e di me). 

 

Sospesi Meta-Moro

"Fabrizio Moro e Ermal Meta restano in gara". Con queste poche parole il vice direttore di Rai 1 Claudio Fasulo tenta di chiudere il caso sul presunto plagio della canzone di Moro-Meta. "Non è un plagio ma un'autocitazione di un brano composto due anni fa", spiega Baglioni.

Prevale la tesi difensiva, ma la sala stampa non gradisce e attacca. In pochi minuti si passa così dal "non c'è nessun plagio, era già stata dichiarata la rielaborazione del brano nei termini previsti dal regolamento" - che prevede si possano campionare pezzi fino a un massimo del 30% - al "valuteremo con l'ufficio legale della Rai" e Baglioni ammette di essere preoccupato. L'ipotesi esclusione, insomma, non è affatto archiviata.

A poche ore dalla diretta, arriva poi la notizia della sospensione di Moro e Meta. "In attesa di approfondimenti tuttora in corso sulla vicenda della presunta violazione del regolamento del Festival da parte della canzone presentata da Ermal Meta e Fabrizio Moro, l’Oorganizzazione del Festival – d’accordo con il Direttore Artistico, Claudio Baglioni – ha deciso di sospendere l’esibizione dei due artisti, prevista questa sera.
Al loro posto – dopo un’estrazione a sorte alla presenza di un notaio – è stato designato Renzo Rubino"


L'incursione sul palco dell'Ariston 

Non era affatto una gag, come invece azzardato sui social, l'incursione sul palco di un uomo in apertura di serata. "È stata una defaillance che ha permesso l'ingresso che aveva effettuato l'ingresso ai varchi intorno all'Ariston. Le verifiche in corso stanno accertando come sia stato possibile", spiegano dalla Rai. L'intruso - un sanremese con disagi personali - non è un soggetto pericoloso ed è stato subito rilasciato. 

I favoriti dagli scommettitori

Ma chi sono i possibili vincitori di Sanremo 2018? Il duo Meta e Moro era dato come favorito da Sisal Matchpoint fin dall’annuncio della partecipazione: il 43% degli scommettitori li vedeva sul gradino più alto del podio, ma in attesa di delucidazioni sulla loro permanenza in gara, sono state sospese le giocate.

Il cambiamento più significativo è stati quello de Lo Stato Sociale, che dalla parte bassa della classifica sono risaliti al secondo posto. Seguono Ron e Annalisa, anche lei in salita. Altro cambiamento significativo, sempre in positivo, è quello di Nina Zilli.

Per saperne di più: 

 

© Riproduzione Riservata

Commenti